Da settembre la rivoluzione dell’atletica astigiana con l’Atletica Asti 2.2

Cambiamenti epocali in vista nell’atletica astigiana?

Sembra proprio di si perché una nuova società si presenta ai nastri di partenza della prossima stagione.

Si tratta dell’Atletica Asti 2.2 che vedrà come presidente il noto pallavolista astigiano Edoardo Rabezzana, affiancato da volti storici dell’atletica locale come Flavia Benussi, Roberto Gianotti, Antonella Giulivi, Stefania Giulivi, Fabrizio Iannone, Fabio Piccardi e Rossana Raviola, nomi noti agli addetti ai lavori perché tutti attualmente in forza all’A.s.d. Vittorio Alfieri Asti.

Dal momento in cui le voci che circolavano nel settore si sono trasformate in atti concreti, la domanda, tra tante persone, è sorta spontanea: perché la necessità di creare una nuova società?

Lo abbiamo chiesto proprio ad Edoardo Rabezzana: “La “nostra” è semplicemente una nuova giovane società formata da persone con hanno grandi motivazioni che cercano di creare e sviluppare insieme un progetto innovativo, legato ad uno sport che hanno sempre praticato e che considerano parte integrante della loro vita.”

Il nome scelto è Atletica Asti 2.2 “questo per collegarci ad una gloriosa società del passato, ma guardando al futuro: il 2.2,oltre a ricordare tematiche di innovazione, si riferisce al 2020, anno in cui questa società nasce agonisticamente.”

La mission della societàprosegue Rabezzana come portavoce di tutto il gruppoè quella di portare sul territorio una nuova atletica più dinamica, più vicina ai giovani e al mondo della scuola, far conoscere una realtà che permetta ai nostri figli di crescere, confrontarsi, affrontare sfide in un ambiente leale e divertendosi.

L’obiettivo è proporre alla città di Asti un’offerta completa per ogni fascia di età, dagli esordienti agli adulti, far crescere lo sport nel nostro territorio, organizzare manifestazioni ed eventi per la promozione dell’atletica e dell’attività sportiva, della salute e del benessere.”