L’astigiana Emma Barbero approda in serie A1 di Volley: ufficiale il suo passaggio alla Megabox Volley

Più informazioni su

Un nuovo importante passo in avanti nella carriera sportiva della giovane pallavolista astigiana Emma Barbero: la prossima stagione giocherà in serie A1 nella Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia Volley, squadra al suo secondo campionato consecutivo nella massima serie.

Di seguito la notizia comunicata dal sito ufficiale della squadra marchigiana (https://www.megaboxvolley.it/)

“Sarà con noi una giocatrice con un ottimo curriculum, soprattutto nelle formazioni giovanili. Viene a mettersi in gioco in una categoria per lei nuova e molto impegnativa: dovrà ritagliarsi ogni occasione possibile”. Fabio Bonafede guarda con fiducia all’ingresso numero dieci nella Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia: Emma Barbero è tra le giovani italiane più talentuose viste negli ultimi anni fra nazionale e Club Italia: gioca nel ruolo di libero e oggi è un punto fermo dell’Italia Under 18.

Nella carriera della giocatrice astigiana ci sono vittorie importanti conquistate con la nazionale ai Campionati del Mondo Under 18, medaglia d’argento nel 2021 e premiata come miglior libero della competizione; prima ai Campionati Europei Under 16 nel 2020, anche in questa occasione miglior libero.

In questi giorni Barbero è in Liguria, per un breve periodo di vacanza. “Quando ho ricevuto la chiamata da Vallefoglia non potevo credere alle mie orecchie – racconta -. Dopo gli ultimi due anni con il Club Italia, dopo averne parlato con l’allenatore Mencarelli, sapevo che era ora di pensare a mettermi in gioco fuori dal contesto della Nazionale”. Le sue esperienze sportive iniziano molto presto, già a 12 anni, quando ha deciso di seguire coach Bosetti ad Orago, per poi proseguire con le esperienze in serie A2, vestendo la maglia del Club Italia. “Sono perfettamente consapevole che per la mia crescita sportiva e caratteriale è necessario provare a fare un salto di qualità – continua Emma – e la proposta di Vallefoglia è arrivata al momento giusto. Quando poi ho saputo che assieme a me ci sono altre giovani motivate e soprattutto giocatrici di esperienza non ho avuto alcuna esitazione”. Un riferimento particolare lo fa a Imma Sirressi (il libero che arriva da Perugia, ndr.): “Mi darà tutta la forza e i consigli necessari a crescere, oltre ad essere il modello da seguire per la sua tecnica, esperienza e determinazione che la portano ad essere una delle migliori in Europa”.

Emma si è appena messa alle spalle sia il campionato e il lavoro con la Nazionale Under 19, sia l’importante esame per conseguire la maturità: 100 centesimi presso il Liceo Scientifico con indirizzo sportivo del Centro Pavesi di Milano. “E ora posso dedicarmi alla mia crescita pallavolistica – conclude -, per poi decidere come proseguire il mio percorso di studi universitari”.

Più informazioni su