Doppietta di medaglie d’oro per Matilde Vitillo ai Campionati Europei su pista under 23

Strepitosa doppietta di medaglie d’oro per la ciclista astigiana Matilde Vitillo ai Campionati Europei pista juniores e under 23 ospitati dal Velodromo di Anadia, in Portogallo.

La prima medaglia d’oro arriva nella specialità dell’inseguimento a squadre donne under 23, che ha visto Matilde in gara insieme a Vittoria Guazzini, Silvia Zanardi, Eleonora Camilla Gasparrini. Il trenino femminile chiude un torneo in crescendo, ottiene il primo tempo, nelle qualifiche (4’24”032), in semifinale supera la Polonia, addirittura raggiungendo il quartetto polacco prima della fine della prova, e infine domina la finale, contro la Gran Bretagna e stampa un 4’18”521 che segna un netto miglioramento.

Dopo il primo oro Matilde Vitillo, che quest’anno può vantare il bel successo alla Vuelta a Burgos, dichiara: “Non saprei scegliere tra quella gioia e quella di oggi.. certo che tutti questi inni d’Italia, cantati oggi, sono un grande spettacolo!”*.

Matilde concede il bis nella Madison U23, gara che si disputa su 100 giri di pista (25km) con traguardi a punteggio, conquistano ancora l’oro insieme Silvia Zanardi. Le due azzurre infiammano ancora una volta il pubblico italiano presente. “Dovevamo dividerci il sforzo in maniera che le volate le facesse Silvia – racconta Matilde alla termine – però impieghiamo i primi 30 giri per riuscire a farlo. Quando abbiamo messo le cose a posto abbiamo iniziato a macinare punti, fino a quando Silvia non ha deciso di lasciare tutti e andare in caccia.” Siamo a 7 giri dalla fine. L’azione delle azzurre porta i punti necessari, nella volata finale, per l’oro.*

Il ciclismo italiano giovanile gode di ottima salute e ha sbancato questa edizione degli Europei, con numeri che non ammettono repliche: primo posto nel medagliere per titoli conquistati, 23 medaglie vinte, di cui 16 d’oro, 6 dal settore velocità, tre record italiani ritoccati, più della metà degli atleti presenti in Portogallo che sono andati a medaglia.

*Foto e dichiarazioni Matilde Vitillo fonte federciclismo.it.