Quantcast

Un difficile Rally Valli Ossolane non sorride a Massimo Marasso

Il buon giorno si vede dal mattino, e se le cose girano subito storte si capisce subito che la situazione difficilmente volgerà al meglio. Così, almeno, dicono i proverbi. E lo può confermare Massimo Marasso che alla sua prima esperienza al Valli Ossolane si è trovato a lottare con mille problemi sin dalle verifiche al sabato e al relativo Shake Down. “Ha iniziato a fare le bizze la pompa dell’acqua” racconta l’enologo di Neive “e questo ci ha fatto perdere tempo e concentrazione nella giornata di sabato”.

Affiancato dal biellese Luca Pieri, al volante della solita Škoda Fabia Rally2 evo, curata da Roger Tuning per i colori Turismotor’s, Marasso è partito deciso per la gara che per i locali vale una stagione, siglando il 14° tempo assoluto nella prima prova, la classica Crodo-Mozio. Nella successiva DomoBianca, anche Marasso-Pieri sono stati disturbati dall’acquazzone abbattutosi sulla prova speciale in particolar modo sui primi a partire (la loro Škoda aveva il numero 24) fatto che ha permesso ai numerosi equipaggi delle classi minori di salire nelle zone nobili della classifica assoluta. Il 36° tempo di speciale, perdendo sei posizioni in classifica, non è però un dramma. Infatti già nella Valle Vigezzo di prima mattina Marasso recupera in un sol colpo cinque posizioni in graduatoria.

“Nella seconda giornata i tempi sono rimasti stabili. Abbiamo staccato il 14° tempo su tre delle cinque prove speciali e il 21° e 17° tempo nel doppio passaggio sulla Cannobina, caratterizzata da una salita molto ripida e impegnativa per la vettura” analizza Marasso, che prosegue. “Questa è una gara dove i locali, da sempre hanno fatto faville. È anche una location difficile da raggiungere, visto che Domodossola si trova a circa 280 km da casa mia, e quindi non è così immediato venire a provare. A tutto ciò si aggiunge che questa volta la mia Fabia non era al massimo della forma, e torno a casa con poca soddisfazione, ma contento di aver conosciuto una gara estremamente bella e con prove speciali fantastiche e difficili. Ora andiamo al Grappolo di San Damiano d’Asti e quelle prove le conosco molto bene” conclude Marasso, ottimista che la sua stagione nella Coppa Rally di Prima Zona, prenderà un indirizzo decisamente più favorevole del 14° posto assoluto conquistato a Malesco e dintorni.

foto credit Magnano

Rally Valli Ossolane 2022 Massimo Marasso foto Magnano
Rally Valli Ossolane 2022 Massimo Marasso foto Magnano
Rally Valli Ossolane 2022 Massimo Marasso foto Magnano
Rally Valli Ossolane 2022 Massimo Marasso foto Magnano

 

Più informazioni su