Dalla radio alla pista: Matteo Varallo sfreccia all’autodromo di Monza sulla Lamborghini Hurcan

Matteo Varallo, 28enne di Castelnuovo Calcea (AT) è passato dall’altra parte della barricata e anzichè raccontare le esperienze motoristiche degli altri attraverso la radio, ha scelto di essere lui stesso pilota per un giorno grazie a ‘Pure Sport’ indossando il casco e spingendo sull’ acceleratore di una potentissima vettura Lamborghini Hurcan sul circuito di Monza, quello che più comunemente viene definito il Tempio della Velocità.

Ci eravamo già occupati in precedenza di Varallo per la sua passione e amore che nutre nei confronti della montagna sfidando l’Everest e successivamente per la collaborazione con l’amico Christian Basini con cui ha dato vita a 360 KM ALL’ORA ON AIR, la trasmissione radiofonica che va in onda ogni venerdì su Radio Libertà in tutto il territorio nazionale grazie all’unione che l’emittente vanta con RTL 102.5 essendo così capillari su tutto il territorio nazionale e anche in radio visione.

“È stata un’esperienza bellissima – ha detto Matteo Varallo – sfrecciare a 280 all’ora sul circuito di Monza perlopiù con un bolide come quello di casa Lamborghini è stata un’esperienza magnifica. È vero, ogni venerdì parliamo di motori in radio ma poter essere protagonista per un giorno è stato adrenalinico e indescrivibile. Voglio complimentarmi con tutti i ragazzi di Pure Sport perché sono un Team di professionisti, validi e formati che permettono alle persone di potersi divertire in massima sicurezza in pista. Non sono un pilota e proprio per questo motivo quando si guidano vetture di questo calibro è fondamentale la preparazione. Ho trovato in Pure Sport un gruppo di ragazzi che mi hanno fatto subito sentire a mio agio trasmettendomi le basi per poter vivere un top driving experience di livello”.

Matteo Varallo è conosciuto non solo per essere speaker e autore capostipite della trasmissione radiofonica 360 KM ALL’ORA ON AIR ma anche per la passione sfrenata che ha nei confronti della montagna. Proprio dai social abbiamo appreso che non si è fatto mancare l’occasione, essendo a Milano, di far tappa in uno dei ristoranti nepalesi della Lombardia dove, insieme al proprietario, non è escluso che possano nascere ben presto delle collaborazioni.

Montagna, Motori e Radio sono ad ogni le passioni più grandi del giovane che pur essendo ancorato alle sue radici di Castelnuovo, ha saputo dimostrare che volere è potere nella vita e, come lui stesso dice, anche se la vetta è ancora lontana, sta piano piano trovando la sua dimensione.