Quantcast

Serie D: pareggio a reti bianche tra Asti e Casale

L’Asti pareggia 0-0 in casa contro il Casale, al termine di una partita piuttosto noiosa. Poco da segnalare per quanto riguarda il giocato, un po’ meglio l’Asti che ci ha provato di più anche se nel finale poteva arrivare la beffa con un tiro del nerostellato Forte di poco a lato. Per i galletti si tratta del ventesimo pareggio stagionale che li porta a quota 41, a +2 dall’RG Ticino sconfitto a Bra per 1-0. Prossimo impegno -assolutamente da non fallire – domenica 1 maggio sul campo del Saluzzo già retrocesso.

COSÌ IN CAMPO – Partita molto importante sia per l’Asti sia per il Casale. I galletti cercano punti in chiave salvezza, i nerostellati invece puntano a tenere saldo il terzo posto. Mister Boschetto mette in campo i suoi col solito 4-2-3-1 che all’occorrenza può diventare 4-3-3. Davanti a Brustolin, la linea a 4 è composta da Picone, Venneri, Legal (che torna titolare dopo due panchine di fila) e Vergnano; in mezzo Taddei – Toma – Plado; davanti il tridente (piuttosto particolare) vede Rosset nel ruolo di “finto nueve” con Kerroumi e Diagne ai suoi lati. 4-3-3 anche Mister Sangregorio (Sesia squalificato). Guerci tra i pali; Montenegro, Gianola, Silvestri e Gilli sono i difensori; in mediana Continella è il play mentre gli interni sono D’Ancora e Mullici; davanti giocano Candido, Rossini e Giacchino.

PRIMO TEMPO – Meglio l’Asti in avvio, prima ci prova al 5′ l’ex Kerroumi (pallone fuori dallo stadio) e poi Diagne al 13′ il quale, dopo uno slalom in mezzo a due uomini, calcia debolmente tra le mani di Guerci. Risponde prontamente il Casale con Rossini in due circostanza: sulla prima blocca bene Brustolin, sulla seconda la sfera oltrepassa di pochi cm la traversa. Al 21′ ancora Diagne, questa volta dalla sinistra, che si libera di Montenegro ma calcia nuovamente troppo debolmente permettendo un altro facile intervento all’estremo difensore ospite. Al 39′ Silvestri, sugli sviluppi di corner, sfiora in anticipo la seconda rete in fila dopo quella decisiva di tre giorni fa contro l’Imperia. Palla di poco alta.

SECONDO TEMPO – Il Casale parte arrembante nella ripresa: al 2′ Rossini calcia al volo di destro ma trova una grande risposta di Brustolin. Ma nel complesso, sono più i padroni di casa a cercare la vittoria pur senza creare grosse chance. Almeno fino al 30′, quando Picone ara la fascia destra e mette in mezzo per Kerroumi che davanti a sé trova uno strepitoso Guerci che mette in corner. Pochi minuti più tardi è Ndiaye a provarci su punizione. Respinge Guerci con i pugni. Nel finale occasione per Forte che però tutto solo in area non centra la porta.

ASTI: Brustolin, Vergnano, Rosset, Legal (dal 20’st Ciletta), Venneri, Taddei, Picone, Toma, Plado (dal 24’st Ndiaye->dal 45’st Lanfranco), Diagne (dal 34’st Trevisiol), Kerroumi (dal 34’st Piana). A disposizione: Zeggio, Pezziardi, Pinto, Mainetti, Lanfranco. Allenatore Riccardo Boschetto

CASALE: Guerci, Gianola, Candido (dal 28’st Gatto), Rossini (dal 12’st Forte), Continella, Gilli, Mullici (dal 44’st Amayah), Montenegro, Silvestri, D’Ancora (dal 21’st Martin), Giacchino (dal 25’st Onishcenko). A disposizione: Paloschi, Casella, Brunetti, Albisetti

Serie D-Girone A
34° Giornata

Mercoledì 27 aprile ore 15: ASTI-Casale 0-0; Borgosesia-Pont Donnaz 1-2; Bra-RG Ticino 1-0; Chieri-Saluzzo 2-0; Città di Varese-Vado 1-0; Gozzano-Lavagnese 0-1; Imperia-Caronnese 0-1; Ligorna-Sanremese 4-1; Novara-Fossano 4-0; Sestri Levante-HSL Derthona
CLASSIFICA: Novara 78, Sanremese 70, Casale 59, Città di Varese 56, HSL Derthona 55, Bra 52, Chieri 51, Sestri Levante 50, Borgosesia 48, Caronnese 47, Gozzano 46, Ligorna 46, Vado 44, Pont Donnaz 44, ASTI 41, RG Ticino 38, Fossano 37, Imperia 29, Lavagnese 29, Saluzzo 18