Quantcast

Serie D: i galletti tornano al successo contro il Vado

L’Asti torna alla vittoria contro il Vado e, anche grazie alle sconfitte di Fossano e Pont Donnaz, ritorna in corsa per la salvezza diretta. Ora la distanza con la quattordicesima piazza – occupata proprio dal Pont Donnaz – dista solo un punto. A decidere è la rete di Kerroumi al 2′ della ripresa.

COSÌ IN CAMPO – Partita assolutamente da non sbagliare per i ragazzi di Mister Boschetto, oggi opposti al Vado tra le mura amiche del “Censin Bosia”. Tutti a disposizione eccetto il lungodegente Virdis. Solito 4-2-3-1 per l’ex trainer del Saluzzo che schiera Brustolin tra i pali, Ciletta prende il posto di Legal insieme a Venneri, con Picone fascia destra e Rosset fascia sinistra. I due in mezzo sono Toma e Taddei con Piana unico terminale offensivo supportato da Vergnano, Diagne e Kerroumi. Risponde Matteo Solari con Cirillo in porta, difesa a tre con Casazza, Casazza, De Bode. Centrocampo a 5 con Anselmo a sinistra, Tinti a destra, Cenci davanti alla difesa,  Cattaneo centro destra e Capra a sinistra. Davanti le due punte sono Aperi e Galvanio.

PRIMO TEMPO – Buon avvio dell’Asti che prova subito a imporre il proprio ritmo. Il Vado aspetta e prova a farsi pericoloso in ripartenza sfruttando soprattutto l’estro di Capra. Al 14′ prova una sortita offensiva Kerroumi che slalomeggia in mezzo a due uomini ma manca l’appuntamento con la conclusione. Prova Capra al 22′, blocca senza problemi Brustolin. Al 25′ punizione appena fuori area per l’Asti, ma il destro di Picone è facile preda di Cirillo. Al 35′ tenta la fortuna Cenci poco dopo il cerchio di centrocampo ma la sfera sorvola la traversa. Al tramonto del primo tempo colpo di testa di Piana, su corner di Picone, e palla che finisce tra le braccia di Cirillo.

SECONDO TEMPO – Una partenza fantastica per i galletti che al 2′ segnano la rete del vantaggio con Hamza Kerroumi dopo una bella azione personale che si chiude con un mancino imparabile per Cirillo. Passano 3′ e ancora Picone su punizione impensierisce Cirillo che se la cava però in due tempi. All’ 8′ lo svarione di Ciletta lancia a campo aperto Aperi, che invece di calciare subito serve all’indietro Capra che concludr di prima intenzione ma trova il muro biancorosso. Al 23′ occasionissima Asti in contropiede: Toma serve Piana che se la porta sul mancino e spara un gran tiro che però sfiora solamente la traversa. Asti un po’ alle corde in questo ultimo quarto d’ora. Il Vado ci crede. Capra al 44′ prova a sorprendere Brustolin fuori dai pali ma la mira è sballata. È l’ultima emozione del match: dopo 43 giorni l’Asti torna alla vittoria. Non succedeva dal 2 marzo, dal match vinto sempre al “Censin Bosia” col Pont Donnaz.

IL TABELLINO

ASTI-VADO 1-0 (2’st Kerroumi)

ASTI (4-2-3-1): Brustolin, Vergnano, Rosset (dal 48’st Pinto), Ciletta, Venneri, Taddei, Picone, Toma, Piana (dal 32’st Legal), Diagne (dal 45’st Trevisiol), Kerroumi (dal 40′ st Ndiaye). A disposizione: Zeggio, Pezziardi, Mainetti, Plado, Lanfranco. Allenatore Riccardo Boschetto

VADO (3-5-2): Cirillo, Tinti, Anselmo, Casazza, De Bode, Brero, Capra, Cattaneo (dal 1’st Lazzaretti), Cenci (dal 23’st Lo Bosco), Aperi, Galvanio. A disposizione: Colantonio, Favara, Turone, Lagorio, Nicoletti, Napolitano, Quarta. Allenatore Matteo Solari

Serie D-Girone A 33° Giornata Giovedì 14 aprile ore 15: ASTI-Vado 1-0; Borgosesia-Caronnese 0-2; Bra-HSL Derthona 1-0; Chieri-Casale 1-2; Città di Varese-RG Ticino 2-2; Gozzano-Saluzzo 3-0; Imperia-Sanremese 0-2; Lavagnese-Fossano 1-0; Ligorna-Sestri Levante 1-2; Novara-Pont Donnaz 3-0

CLASSIFICA: Novara 72, Sanremese 69, Casale 55, HSL Derthona* 52, Città di Varese 50, Bra 48, Sestri Levante 46, Borgosesia 45, Chieri 45, Gozzano 45, Caronnese 44, Vado 43, Ligorna* 41, Pont Donnaz 40, ASTI 39, RG Ticino 38, Fossano 37, Imperia 29, Lavagnese 26, Saluzzo 18

* una partita da recuperare