Quantcast

La Pallavolo Valle Belbo non si ferma più, suo il derby astigiano di serie D contro la Play Asti

Altro giro, altro regalo per la Pallavolo Valle Belbo Cime Careddu Reale Mutua Bosca.

Le ragazze gialloblù allenate da Matteo Risso hanno battuto, in una cornice bellissima, calorosa e con capienza finalmente al 100% del PalaGerbi, le rivali astigiane del Play Asti per 3-0.
Sostenute da un pubblico canellese giunto in trasferta con più 100 unità tra persone e trombette, la capolista ha messo in scena un’altra prestazione super convincente, non lasciando spazio alle giovani avversarie pronte a fermare per la prima volta in stagione la PVB.
Invece, altro successo e soprattutto altro allungo in classifica; l’inseguitrice Sangip, infatti, inciampa ancora, questa volta sconfitto 3-2 in casa contro il Volley Pirates Novi Gavi.
Ora la classifica del girone C di Serie D vede la Valle Belbo a 50, a +8 sul Sangip, con tre partite ancora da giocare. Alla PVB basta solo più una vittoria per aggiudicarsi il primo posto matematico in vista dei play-off. La prima possibilità sarà sabato, quando a Canelli, arriverà proprio il Sangip, in un match assolutamente imperdibile in cui le spumantiere avranno bisogno di tutto il sostegno possibile.

I PARZIALI
Primo set
Sin dal primo set la conduzione del match è da subito in mano alle ospiti, in particolare con Irene Brusaschetto che dal centro della rete buca diverse volte la difesa del Play Asti. La PVB rimane avanti praticamente per tutto il parziale di 4/5 punti. Sul 18-13, però, le ragazze astigiane di coach Balzo infilano tre punti consecutivi e riaccorciano sul -2. Dall’altra parte, l’opposto Ghignone servita perfettamente da Gallesio risponde immediatamente con un bell’attacco diagonale e riallunga il vantaggio gialloblù. Il grande muro a uno di Brusaschetto si stampa a terra nel campo avversario quando il punteggio dice 24-18. Pochi secondi più tardi l’errore in battuta delle biancoblù di casa chiude il primo parziale 25-19 per la Valle Belbo.

Secondo set
Sulla spinta del set appena vinto, le spumantiere partono forte anche nel secondo con l’ace di Arianna Ghignone che fa 4-2. I problemi in ricezione del PlayAsti si ripetono nuovamente pochi minuti più tardi quando Ginevra Crema, schiacciatrice gialloblù, trova il servizio vincente del +4. Coach Balzo chiama time-out e chiama la reazione delle proprie ragazze che rispondono rosicchiando punti e impattando la parità sul 9-9. Lo scambio successivo, senza dubbio il più bello del match, lo chiude, dopo mille difese da un parte e dall’altra, la centrale gialloblù Matilde Pavese, dando nuova carica alle compagne. Play Asti in questo set è caparbio e tiene botta alla grande e rimane attaccato fino al 17-17 pari. Qui, l’ace all’angolino di Francesca Gallesio apre il break decisivo per il secondo set: grazie alle difese di Lucia Ghiazza la PVB può continuare a sfruttare una Irene Brusaschetto assolutamente infermabile. Sul 22-18 Asti tenta un’ultimo colpo di coda accorciando con due punti consecutivi. Poco più tardi, però, l’attacco in parallela di Arianna Ghignone trova ancora una volta il campo e porta sullo 0-2 il conto dei set. (25-21)

Terzo set
Nel terzo set, a differenza degli altri due, sono le padrone di casa a partire meglio. Il 2-0 iniziale resuscita il pubblico astigiano, che viene , però, immediatamente ammutolito dalla riposta canellese: grazie a due errori di Asti e a due attacchi vincenti di Nicole Passera, la PVB vola prima sul 4-2 e poi continua inesorabile la propria marcia fino al 12-5 parziale. Con questo punteggio sul tabellone, la Vallebelbo spegne completamente la luce, Asti trova ben 6 punti consecutivi e ripiomba alle calcagna delle gialloblù. L’errore al servizio, successivo al time-out chiamato da coach Risso, richiama al sostegno il pubblico canellese che sospinge Bonanate e compagne. È proprio l’esperta capitana delle ospiti che trova il 14-11. Il vantaggio rimane e si allarga con Arianna Ghignone che, prima a muro poi in attacco, dopo un altro scambio estenuante, avvicina la vittoria gialloblù. L’unico punto in attacco di Eleonora Ippolito, entrata poco prima, chiude il set e match (25-19), regalando la vittoria nel derby astigiano alla Pallavolo Valle Belbo.

Il primo posto nel girone C di Serie D è ora ad un passo, ma con la consapevolezza che i metri più duri sono quelli che portano all’arrivo. Tre partite restano alla fine della regular season e poi si darà il via ai play-off , costituiti da 4 gironi da 4 squadre ognuno. I meriti della diciassettesima vittoria stagionale in 17 match giocati vanno a tutta la squadra, ma soprattutto a Irene Brusaschetto, autrice di 18 punti e un 60% in fase offensiva. Benissimo anche la difesa e la ricezione gialloblù, fondamentali migliorati enormemente da inizio stagione, grazie soprattutto alla crescita, esponenziale in queste ultime partite, del libero Lucia Ghiazza; nel derby di giornata per lei 58% di ricezione perfetta/positiva e un solo errore.

Grandi, enormi, giganteschi applausi a tutta la “curva” canellese che ha riempito gli spalti del PalaGerbi, in attesa del big match di settimana prossima sul parquet di casa. Alle ore 18:30 di sabato 9 aprile al Palasport di Canelli di via Riccadonna 121, infatti, andrà in scena PVB-Sangip, prima contro seconda del girone C, in quello che sarà il primo match-point per la Valle Belbo per certificare il primo posto in vista dei play-off.

PLAY ASTI CLUB ’76 – PVB CIME CAREDDU REALE MUTUA BOSCA 0-3 (19-25, 21-25, 19-25)
Pallavolo Valle Belbo: 1 GHIGNONE ARIANNA (12pt.) – 3 BRUSASCHETTO IRENE (18pt.) – 4 TARABBIO DIANA (NE) – 5 SCAVINO GIORGIA (NE) – 6 GHIAZZA LUCIA (L1) – 7 RIVELLO ALICE (NE) – 8 PASSERA NICOLE (7pt.) – 10 BONANATE CHIARA (5pt.) – 12 GALLESIO FRANCESCA (2pt.) — 13 CREMA GINEVRA (3pt.) — 17 PAVESE MATILDE (7pt.) – 18 MORDENTI CECILIA (L2) – 19 IPPOLITO ELEONORA (2pt.)
All. CRISTIANO DOMANDA Assistente All. MATTEO RISSO

pallavolo valle belbo derby play asti