Quantcast

Fervono i preparativi a San Damiano d’Asti per il Rally il Grappolo, svelate le prime novità

La febbre per il Rally il Grappolo inizia a salire. Manca ancora del tempo ma la gara astigiana regala già intense suggestioni. Merito del successo ottenuto lo scorso anno quando l’appuntamento promosso dal San Damiano Rally Club già valido per la Coppa Rally di Zona andato in scena nel cuore delle Colline Alfieri, venne definito fra i meglio organizzati nell’intero panorama nazionale conquistando il record di presenza.

Logico quindi respirare intorno a questo evento il clima di attesa per scoprire cosa riserverà il menù di questa sesta edizione che si preannuncia particolarmente prelibato tanto che in molti hanno già confermato la preadesione all’evento e l’organizzazione ha richiesto la deroga necessaria ad accettare 180 partenti.. A confermarlo è Walter Bugnano da anni una delle anime operative dello storico sodalizio astigiano. “Il successo dello scorso anno ci ha dato senza dubbio grande entusiasmo ma al tempo stesso anche il compito di mantenere alto il livello di questa competizione. Per questo motivo nella pausa invernale abbiamo lavorato su ogni fronte. Ad iniziare dalle prove speciali che , pur mantenendo la loro tradizionale connotazione, sono state riviste così da offrire agli sportivi nuovi stimoli per affrontare la sfida. In questa edizione ad esempio ripresenteremo il tratto di Revigliasco che rispetto allo scorso anno terminerà circa cento metri prima. Anche la “Ronchesio” ha subito qualche modifica ma a questa prova sono stati aggiunti un chilometro e ottocentocinquanta metri allo start. La vera novità dell’edizione 2022 del Rally Il Grappolo sarà invece la Castagnole – Costigliole, una prova storica di questa competizione e di altri rally che nel tempo hanno interessato questa zona. Verrà riproposta dopo undici anni in una versione inedita e attraverserà le colline dei due paesi e la famosissima “inversione della pietra”.

Anche il lato squisitamente mediatico è stato curato nei minimi dettagli. “Ritengo che il supporto mediatico sia diventato in questi ultimi anni di primaria importanza” continua Bugnano. “Un vero valore aggiunto che intendiamo predisporre con grande cura. Per questo motivo il Rally Il Grappolo potrà essere seguito in diretta sui principali canali social e in modo particolare sulla pagina della gara dalla diretta della cerimonia di partenza il sabato sera e con le immagini dalle prove speciali dove avremo modo di sentire le impressioni dei protagonisti anche al riordino di Castagnole delle Lanze. Non mancheranno inoltre le immagini dell’arrivo e della premiazione a fine gara dove anche in questa edizione si alterneranno Nicola Villani, Corrado Maregliati e Massimo Grosso”.

Diamo intanto un’occhiata al programma di questo evento che come abbiamo detto si svolgerà nel week-end fra il 21 e 22 Maggio prossimi. I motori si accenderanno Sabato con lo shake down previsto su due turni dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 16. Alle ore 18.30 si svolgerà la cerimonia di partenza a numeri invertiti e di seguito le vetture verranno parcheggiate nel parco notturno sorvegliato dal quale usciranno Domenica mattina alle ore 7.30 quando andranno ad affrontare le tre prove speciali da ripetere intervallate dai riordini in piazza Lucchini a Castagnole delle Lanze e i parchi assistenza allestiti nella zona industriale di San Damiano D’Asti. L’arrivo alle ore 18 nella centralissima Piazza Libertà sempre a San Damiano. Le nuove diposizioni anti covid prevedono la possibilità di accesso al pubblico con il green pass base. Tutte le news sul sito www.sandamianorallyclub.it

Nell’immagine Elwis Chentre e Fulvio Florean vincitori nel 2021