Quantcast

Eccellenza: Sando sei stupendo! Rimonta da urlo contro l’Acqui

Il San Domenico Savio Asti compie una grandissima impresa allo stadio “Censin Bosia”, rimontando da 0-2 a 3-2 l’Acqui di Mister Arturo Merlo. Una vittoria di importanza capitale per gli uomini di Cascino, che mantengono la distanza di 4 punti dal Lucento. Ora a tre giornate dal termine la salvezza appare sempre più vicina.

COSÌ IN CAMPO – Match di grande importanza per i ragazzi di Cascino, oggi impegnati, tra le mura amiche del “Censin Bosia”, contro l’Acqui di Arturo Merlo. Per i locali classico 4-3-3: Basso tra i pali, linea a 4 con Marchetti, Acosta, Pia e Trevisan; in mediana Thiao, Laneve e Redi; il tridente offensivo è invece composto da Simone, Masoello e Madeo. Rispondono gli ospiti con Cipollina in porta, Cerrone, Cirio, Manno, Camussi sono i difensori; l’ex Asti Lewandowski va a prendere la posizione di play con Carrese e Nani ai suoi lati; in avanti il pericolo maggiore per i lazzarini è rappresentato da Guazzo, che verrà supportato nelle offensive termali da Innocenti e Bollino.

PRIMO TEMPO – Primi 15′ in cui succede davvero poco, con il San Domenico Savio che cerca di coprire gli spazi e di bloccare la fantasia di Lewandowski. Al 20′ la prima emozione del match: Lewandowski su punizione lascia partire un mancino insidioso che per poco non sorprende Basso, bravo poi a smanacciare in corner. Al 35′ si fa vivo anche il Sando, ma Laneve si fa murare da Cipollina. Prima dell’intervallo, ancora i termali in avanti, questa volta con Carrese, bravissimo Basso con i piedi ad evitare la rete. Merlo è poi obbligato a fare un cambio: fuori Cirio (per lui si teme la frattura della tibia) e dentro Campazzo. Le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Una ripresa che si apre nel peggiore dei modi per il Sando: al 3′ Marchetti sbaglia lo stop, ne approfitta Innocenti che tutto solo davanti a Basso non può sbagliare e porta i suoi in vantaggio. Grande reazione però dei ramarri che con Masoello di testa sfiorano subito il pareggio. Ma l’Acqui è una grande squadra e può fare male in qualsiasi situazione. Come al 14′, quando un pallone calciato in avanti dalla difesa termale trova Bollino, che però viene fermato dalla prontissima uscita di Basso. Al 17′ rigore per l’Acqui per fallo di mano su colpo di testa di Guazzo. Dal dischetto lo stesso Guazzo fa 2-0.  Cascino inserisce un attaccante (Gentile) e toglie un centrocampista (Thiao) portando il baricentro dei suoi notevolmente più in avanti. La mossa paga e al 27′ Masoello si conquista un calcio di rigore che Simone trasforma riaprendo la gara. Masoello fa 2-2 al 30′ con una conclusione perfetta che dà un bacino al palo e si infila in rete. Goal capolavoro dell’ex Asti. Ora i bianchi alessandrini sono in bambola e i ramarri ne approfittano colpendo al 35′ con il neo entrato Icardi, abile nell’avventarsi su un pallone lasciato in mezzo all’area piccola dal portiere Cipollina in seguito alla conclusione di Simone. Al 40′ l’arbitro Borello di Nichelino fischia il terzo rigore del pomeriggio, il secondo a favore dell’Acqui. Questa volta però Basso ipnotizza Innocenti e si rimane dunque sul 3-2. Non succede più niente e per i gialloverdi è festa grande.

Così il coach del San Domenico Savio Asti a fine partita, Camillo Cascino: “Questi ragazzi continuano a emozionarmi, sono veramente fantastici. Oggi hanno compiuto un’impresa contro una squadra fortissima come l’Acqui fatta di grandi giocatori come Guazzo, Innocenti e Lewandowski. Anche nel primo tempo abbiamo sempre fatto noi la partita e poi nel secondo tempo, nonostante il doppio svantaggio, non abbiamo mai smesso di giocare a calcio. La vittoria è meritata. Sono orgoglioso di questo gruppo. L’obiettivo non è stato ancora raggiunto ma sicuramente oggi abbiamo fatto un grandissimo passo in avanti verso la salvezza”.

SAN DOMENICO SAVIO ASTI-ACQUI 3-2 (3’st Innocenti (A), 17’st Guazzo (A), 27’st Simone su rig (S), 30’st Masoello (S), 35’st Icardi (S) )

SAN DOMENICO SAVIO ASTI: Basso, Marchetti, Pia, Thiao (dal 22’st Gentile), Acosta, Trevisan (dal 22’st Lombardo), Madeo (dal 33’st Icardi), Laneve, Masoello, Simone, Redi. A disposizione: Cotardo, Hotaj, Kouakou, Izzo, Sidella, Molino. Allenatore Camillo Cascino

ACQUI: Cipollina, Cerrone, Cirio (dal 40’pt Campazzo), Manno, Camussi, Nani, Bollino (dal 15’st Massaro), Lewandowski, Guazzo, Innocenti (dal 42′ st Cavallotti), Carrese (dal 42′ st Visconi). A disposizione: Lequio, Viscomi, Cavallotti, Morengo, Verdese, Coletti, Baldizzone. Allenatore Arturo Merlo

Eccellenza-Girone B
 31° Giornata (tutte domenica 24/04 ore 15:00)
Albese Calcio-Pinerolo 0-1
SAN DOMENICO SAVIO ASTI-Acqui 3-2
Atletico Torino-Pro Dronero 1-6
Benarzole-CBS Scuola Calcio 2-0
Cuneo 1905 Olmo-Chisola 1-0
Lucento-Castellazzo Bormida 1-0
Moretta-Vanchiglia 4-1
Rivoli-Alba Calcio 1-1
Riposa Giovanile Centallo

CLASSIFICA: Pinerolo 60, Cuneo 1905 Olmo* 55, Chisola* 53, Acqui* 50, Vanchiglia 49, Rivoli* 49, Alba Calcio* 48, Pro Dronero* 48, Giovanile Centallo* 42, Albese Calcio* 41, SAN DOMENICO SAVIO ASTI* 38, Lucento* 34, Moretta 31*, Benarzole* 31, CBS Scuola Calcio* 27, Castellazzo Bormida* 18, Atletico Torino* 7

*una partita in meno per turno di riposo