Quantcast

Caronnese-Asti: le dichiarazioni di Mister Boschetto e Silvio Brustolin

La partita perfetta, secondo l’indimenticabile Gianni Brera, termina proprio sul punteggio di 0-0. Squadre accorte e attente tatticamente. Lo score a occhiali però non può far troppo felici i galletti, arrivati a Caronno Pertusella con bel altre intenzioni. Poi certo si tratta del decimo risultato utile consecutivo (8 pareggi e 2 vittorie) e quindi il morale rimane alto per questa volata finale, ma è innegabile che dalle parti di Via Ugo Foscolo siano necessarie delle vittorie per raggiungere la salvezza.

La fortuna – se così si può chiamare –  è che dietro le altre pretendenti fanno fatica, soprattutto l’Imperia che, a sei giornate dal termine, è distante 7 punti e vede molto lontani gli uomini di Boschetto. Ma per una squadra, quella di Soda, che fa fatica, ce n’è una, il Fossano, che nel turno appena passato si è imposta per 1-0 sul Gozzano superando in classifica proprio i biancorossi astigiani, attesi ora dall’importante match di giovedì in casa contro il Vado, che, a quota 43 punti, pare vicinissimo all’obiettivo salvezza.

Anche se, come detto nel post partita contro la Caronnese da Capitan Silvio Brustolin, unico giocatore dei galletti ad essere sempre sceso in campo in queste 32 partite, per la permanenza nella quarta serie nazionale serviranno almeno 46 punti: “La lotta salvezza è davvero imprevedibile quest’anno, ci sono tante squadre coinvolte e credo che serviranno almeno 46 punti per il mantenimento della categoria. Noi siamo consapevoli del cammino che stiamo facendo, in questi ultimi match ci stanno mancando un po’ di ricambi, soprattutto quello di Virdis in attacco, anche se oggi Kerroumi è entrato bene e gli è stata tolta la gioia del goal solo da un ottimo intervento del portiere. Ma nel complesso sono orgoglioso della prestazione dei miei compagni. Ci prendiamo il punto conquistato qui a Caronno e ci prepariamo a queste ultime sei finali, a partire da giovedì contro il Vado in cui dovremo assolutamente portare a casa i tre punti”

Bicchiere mezzo pieno anche per Mister Boschetto che analizza così la prova dei suoi: “Ci abbiamo provato fino all’ultimo minuto, ai ragazzi non posso dire nulla perché anche oggi hanno combattuto su ogni pallone. Non riusciamo a concretizzare tutta la mole di gioco che creiamo e in questo l’assenza di Virdis pesa e non poco. Anche oggi almeno due occasioni nitidissime in cui dovevamo essere più cinici e determinati, ma detto ciò guardiamo avanti e pensiamo al match contro il Vado di giovedì. Cercheremo di fare più punti possibili in queste ultime sei partite, e se non basterà saremo pronti per un’eventuale playout”