Quantcast

Asti-Fossano: le dichiarazioni di Mister Boschetto e Ludovic Legal

Al termine del match pareggiato contro il Fossano, sono intervenuti nella sala stampa del “Censin Bosia” il trainer biancorosso Riccardo Boschetto e il difensore centrale francese, classe 1998, Ludovic Charles Legal, autentico perno della linea difensiva dei galletti in coppia con l’esperto Andrea Venneri.

Mister Boschetto: “Delle 9 partite della mia gestione, questa è stata certamente la meno positiva. Va detto che arrivavamo però da un tour de force fatto di 5 partite in 13 giorni in cui comunque la squadra non ha mai perso. Assenze importanti? Sono abituato a non trovare alibi quindi non posso fare altro che ringraziare tutti i ragazzi che si mettono a disposizione, anche chi ha giocato meno. Virdis purtroppo si è fatto male alla gamba “sana” , ora aspettiamo gli esami strumentali; per Picone proveremo ad accelerare il suo recupero per il match contro il Bra di sabato, ma dobbiamo essere consapevoli del fatto che ci aspetterà un altra settimana con 3 impegni da sostenere e non possiamo permetterci ricadute. Alla squadra non ho nulla da rimproverare, sono stanchi e si vede (fanno fatica a sostenere questi ritmi i professionisti, figuratevi noi, ride, ndr)  ma nonostante ciò le occasioni migliori, seppur poche, le abbiamo avute noi, segno che questo gruppo ha carattere e non molla mai. La classifica? la guardo, ho fatto anche qualche conto (ride ndr); bisogna essere pronti a tutto per centrare la salvezza che sarebbe un’impresa viste tutte le difficoltà di quest’anno ma ora pensiamo partita per partita e concentriamoci su queste dieci finali”.

Ludovic Charles Legal: “Ci aspettavamo questo tipo di partita, loro erano un punto dietro e quindi sapevamo che sarebbe stata una battaglia. Secondo me potevamo fare qualcosa in più ma alla fine il pareggio è positivo perché alla fine ci permette sia di rimanere davanti al Fossano sia di portare avanti, inoltre, la serie positiva in campionato (6 partite senza sconfitta, l’ultima il 20 febbraio contro il Derthona). Ora c’è da pensare al Bra per tornare alla vittoria. Con Venneri c’è grande alchimia, alimentata soprattutto dal fatto che ormai sono parecchie partite che giochiamo insieme. Questo aspetto è molto importante e aiuta non solo noi ma anche tutta la squadra”