Quantcast

Ai Campionati Regionali di Karate dieci titoli regionali per la Palestra Doyukai di San Paolo Solbrito

Domenica 20 marzo a Villanova d’Asti presso il palazzetto dello sport “La casa del pellegrino” si sono svolti i campionati regionali di karate organizzati dalla F.I.K. (Federazione Italiana Karate) Piemonte con oltre 120 atleti provenienti da tutta la regione e con una bellissima cornice di pubblico.

Alla manifestazione hanno preso parte 26 karateka della palestra “Doyukai” del maestro Augusto Calò di San Paolo Solbrito portato a casa ben 10 titoli regionali fra Kata e Kumite. Nella specialità kata si sono aggiudicati la medaglia d’oro: Gabriele Mancuso categoria bambini 6/7 anni cintura gialla, Fabio Demaria cat.cadetti 14/15 anni cintura blu, Rebecca Demaria cat.junores 16/17 anni cintura blu, Sonia Rosas cat. Veterani 41/50 cintura verde, Stefania Marenco cat. veterani 41/50 cintura gialla e infine nella cat. veterani +51 cintura marrone Giancarla Rossi. Nella specialità kumitè cat. speranze 10/11 anni cintura marrone Mahdi El Omari, cat. cadetti 14/16 anni cintura marrone Salah El Omari, cat. juniores 16/17 anni cintura blu, Rebecca Demaria, nella cat. veterani +51 cintura marrone Giancarla Rossi.

I vice campioni regionali nella specialità kata sono: nella cat. bambini fino a 7 anni cintura gialla Sarah Kone e Julian Peretti, cat. speranze 10/11 anni cintura gialla Tommaso Accardo, cat. speranze 10/11 anni cintura marrone Mahdi El Omari, cat.veterani cintura gialla Francesca Sterlacci. Nella specialità kumitè: cat. cadetti 14/15 anni cintura blu Fabio Demaria.

La medaglia di bronzo è andata a Diego Roletto 7 anni cint. Gialla, Sofia Miletto 7 anni cint. Gialla, Mohamed Boulenouar 7 anni cint. Gialla, Sofia Husanu 9° anni cint. Gialla, Amine Mourhat 8 anni cint. Gialla, Stefano Demasi 9 anni cint. Gialla, Rayane Buolenouar 10 anni cint. Gialla, Abderrahman Boulenouar 14 anni cint. Gialla, Sofia Mari 10 anni cint. Arancione, Laura Avellino e Eleonora Zaia cint. Verde 11 anni e infine alla cintura marrone Matteo Assandri.