Quantcast

Medaglia d’argento per Di Nicolantonio e Rubatto della Scuola Judo Shobukai a Leinì

Più informazioni su

Presso il palazzetto dello sport di Leinì si è svolto oggi, domenica 20 Febbraio, il “Gran Prix internazionale kata di Judo Shoji Sugiyama” organizzato dal comitato regionale Fijlkam.

Numerosa la partecipazione di atleti e club provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. La gara si è svolta in tre categorie: il Gran Prix internazionale A1 aperta agli atleti già esperti e medagliati ai precedenti gran Prix e gare nazionali, il Gran Prix nazionale A2 aperta ad atleti meno esperti e la coppa Shoji Sugiyama per l’esecuzione di kata superiori.
Gli atleti in questa tipologia di gara devono eseguire una sequenza di tecniche chiamati kata, si parte con un punteggio uguale per tutti di 630, gli arbitri toglieranno a scalare dei punti in base agli errori commessi dagli atleti.

La Scuola Judo Shobukai ha partecipato con Andrea Di Nicolantonio cint. nera 4 Dan nel ruolo di Tori (colui che segue le tecniche) e Rubatto Samuele cint. Nera 2 dan nel ruolo di uke (colui che esegue gli attacchi) nella gara Gran Prix Nazionale A2; i due atleti hanno presentato il kata Kodokan Goshin Jitsu (il kata che rappresenta le tecniche di difesa personale del Kodokan Judo). I due atleti villanovesi hanno conquistato la medaglia d’argento con un punteggio di 381,50 alle spalle degli atleti della Lombardia Lorusso/Maddé che hanno totalizzato 422,50.

“Siamo andati vicini al miglior risultato, non è stato facile in questo periodo preparati al top, è stata la nostra prima gara siamo contenti del risultato” dichiara Andrea Di Nicolantonio che aggiunge “Voglio dedicare questo risultato a mia mamma che ho perso proprio due mesi fa”.

Nella foto a sx : Andrea Di Nicolantonio a dx Rubatto Samuele.

Nella foto a sx : Andrea Di Nicolantonio a dx Rubatto Samuele.

Più informazioni su