Quantcast

Archiviato una buona Ronde del Canavese la Sport Forever punta il Rally dei Laghi con Marcel Porliod e Andre Perrin

Il timore era nell’aria da giorni. Le condizioni atmosferiche hanno pesantemente inciso sul campionato tricolore ghiaccio tanto che anche l’ultimo impegno di Pragelato, messo a calendario per sostituire la prova di Enego, ha subito lo stop. Se ne riparlerà molto probabilmente il prossimo anno. Prende il via invece la stagione piemontese dei rally e come tradizione ad alzare il sipario è la Ronde del Canavese.

Subito una bella notizia per la Sport Forever che con Stefano Valieri e Tatiana Santini (sorella di Federico giunto sesto assoluto con la Skoda Fabia) ha conquistato un brillante secondo posto in classe A7 a bordo della Renault Clio. Sorride anche Ismaele Barra al via con Fabio Becuti sulla Peugeot 106 con la quale portano a casa il bottino pieno in classe A6. Andre Perrin ha chiuso al 14° posto assoluto insieme a Claudio Vona sulla Skoda Fabia mentre Alessandro Alocco si toglie la soddisfazione della vittoria di classe in coppia con “Cave” sulla Peugeot 106 in classe N2.

Poca fortuna per la quota rosa targata Sport Forever. Giulia Casellato in gara con Alberto Tuninetti è stata costretta al ritiro per noie meccaniche. Le stesse che hanno fermato Andrea Sarah Tardito al via sulla Opel Corsa insieme a Davide Bellonzi fermi ad inizio gara con il motore ko.

Al via nel prossimo week-end in occasione del Rally dei Laghi la stagione sportiva dei valdostani Marcel Porliod e Andre Perrin (nella foto credit Foto Magnano). Reduci da una buona stagione 2021 nel campionato Italiano Junior, i due giovanotti della Vallèe hanno imbastito un programma che li vedrà al via nella Coppa Rally in 2° zona, ma il loro nome figurerà pure nell’elenco iscritti del “Pirelli Accademia” e nella serie R Italian Trophy a bordo della Peugeot 208 Rally4. “La stagione 2021 è stata molto importante per il nostro percorso di crescita” sottolinea Porliod. “Misurarsi con la massima espressione del rallismo nazionale è stata una esperienza emozionante sotto l’aspetto emotivo ma soprattutto molto preziosa per il nostro futuro. Nel 2022 abbiamo ipotizzato un programma impegnativo ma altrettanto stimolante. Si parte dal Rally dei Laghi che è il primo appuntamento valido per la Coppa di zona. Valuteremo nel tempo dove concentrare i nostri sforzi per cercare di costruire qualcosa di gratificante”