Quantcast

Alla conviviale di febbraio del Panathlon Club Asti ospite la pluricampionessa paralimpica Carlotta Gilli

Più informazioni su

Sarà una prima uscita a “cinque cerchi” per Ezio Mosso, da poco meno di un mese Presidente del Panathlon Club Asti. Espletate le elezioni dello scorso mese di Gennaio per il biennio 2022/2023, il Club tornerà a riunirsi in Conviviale nella serata di Venerdì 25 Febbraio al Rist. “La Fertè” (location inedita) con ospite illustre Carlotta Gilli, nuotatrice torinese, pluricampionessa paralimpica a Tokyo 2020, affetta dalla malattia di Stargardt, una retinopatia degenerativa che colpisce una persona ogni 10.000.

L’atleta, tesserata per la “Rari Nantes” Torino e per il G.S. “Fiamme Oro” della Polizia di Stato, vestendo la divisa ufficiale della nazionale italiana, per una sera “porterà in dote” ai panathleti astigiani le cinque medaglie vinte (2 d’oro, altrettanti argenti ed un bronzo) nello scorso mese di Agosto in Giappone. Paralimpiadi contrassegnate da ben 69 medaglie vinte, come mai prima di allora, dagli atleti azzurri nelle diverse specialità.

Carlotta, di recente insignita del titolo di Commendatore della Repubblica dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il primo “sigillo” giapponese lo aveva fatto suo conquistando lo scorso 25 Agosto la medaglia d’oro nei 100 farfalla S13, “firmando” il nuovo record olimpico con il tempo di 1’02”65. Il giorno successivo era medaglia d’argento nei 100 dorso S13, così come il 27 Agosto nei 400 stile libero. “Soltanto” bronzo due giorni più tardi nei 50 stile libero, per poi chiudere il 30 Agosto con l’oro anche nei 200 misti SM13, che “abbinava” al record del mondo, fissando il cronometro su 2’21”44.

Carlotta Gilli avrà modo di raccontare la sua storia sportiva (iniziata nel 2010), ricca di record e successi a livello internazionale, come le 6 medaglie ai Mondiali di Londra 2019. Premiata come migliore atleta femminile della rassegna iridata, si era nuovamente meritata anche il “Collare d’oro” al merito sportivo del CONI a distanza di due anni dallo stesso riconoscimento assegnatogli nel 2017 per i 3 ori ed un argento vinti ai Mondiali I.P.C. di Città del Messico. Nel 2021 erano 4 le medaglie d’oro e 2 d’argento agli “Europei” portoghesi di Funchal. Un “Collare d’Oro”, il terzo a cadenza biennale, ovviamente ricevuto anche nel Dicembre scorso a Roma dal Presidente Giovanni Malagò dopo le 5 medaglie conquistate a Tokyo 2020. Arricchendo ulteriormente un palmares che conta complessivamente 6 record del mondo in vasca lunga, 5 in vasca corta e 3 record europei in vasca lunga ed un record paralimpico in vasca lunga, quello ottenuto a Tokyo 2020 nei 100 farfalla.

Dopo aver ospitato nello scorso mese di Novembre la pentathleta Alice Sotero, Venerdì 25 Febbraio sarà un’altra serata “grandi firme” per il Club degli sportivi astigiani attualmente composto, dopo la recente scomparsa di Dino Viarengo, da 62 soci. Sarà un’altra tappa di avvicinamento alle celebrazioni del “sessantennale”. Con cerimonia istituzionale e serata di Gala programmata per Martedì 26 Aprile al “Palco 19”, ed illustre ospite il Presidente del Panathlon International Pierre Zappelli. Esattamente 6 decenni dopo la nascita ufficiale del Panathlon astigiano, Club che il 26 Aprile 1962 elesse Mario Casuzzi a primo Presidente.

Più informazioni su