Quantcast

Serie D: gli undici metri tradiscono i galletti. Asti e RG Ticino si dividono la posta in palio

Si è giocata oggi, domenica 21 novembre, il resto del dodicesimo turno del Girone A di serie D. Nella giornata di ieri, successi casalinghi per Saluzzo (2-0) e Sestri Levante (1-0), rispettivamente contro Fossano e Imperia.

Pareggio a reti bianche per i galletti di Mister Montanarelli, che non vanno oltre allo 0-0 sul campo dell’RG Ticino. Da segnalare, per i biancorossi, il rigore sbagliato da Francesco Virdis al 25° minuto del primo tempo. Un tiro dal dischetto, dapprima trasformato dall’ex Savona e successivamente fatto ripetere su segnalazione dell’assistente, a causa dell’entrata irregolare durante la battuta di alcuni giocatori. L’Asti attacca tutta la partita e va a segno ancora con Virdis nel secondo tempo, ma ancora una volta c’è l’intervento dell’assistente che annulla per un dubbio fuorigioco.

PRIMO TEMPO

Pronti via e Taddei calcia da fuori su assist di Lanfranco. La sua conclusione è però larga. Al 5° minuto annullato giustamente il vantaggio dell’RG Ticino, dopo che l’autore del goal, Makota, frana su Pezziardi e impedisce così l’intervento di quest’ultimo. Momento favorevole per i locali: al 6° minuto ancora Makota si inserisce tra la maglie biancorosse. Bravo Brustolin a bloccare a terra. Quattro giri di lancette dopo ci prova Longo. Sfera altissima. La gara è accesissima. Al 12° minuto Virdis, su traversone di Pezziardi, colpisce bene di testa, ma Oliveto devia in angolo. Spingono i galletti. Al 21° minuto Trevisiol riceve un cross dalla destra, si coordina, e al volo di prima intenzione calcia. Oliveto si supera ancora una volta e smanaccia in corner. Al 25° minuto rigore per l’Asti! Piana è bravissimo ad anticipare un difensore e superare il portiere, che non può fare altro che metterlo giù. Dagli undici metri Virdis segna ma l’arbitro fa ribattere per affollamento in area durante l’esecuzione. Al secondo tentativo Oliveto para e si rimane sullo 0-0. Il pericolo scampato risveglia i rosso verdi che riprendono ad attaccare con veemenza. Sulla loro strada incrociano i guantoni di un monumentale Brustolin, il quale dice di no tre volte, prima su diagonale di Arcidiacono, poi sulle ribattute a rete di Della Vedova e Makota.

SECONDO TEMPO

I primi quindici minuti della ripresa non generano grandi emozioni. Ma da lì in avanti il trend cambia in maniera netta. Tra il 16° e il 18° minuto sono i padroni di casa che vanno vicini al vantaggio con Longo. In entrambi i casi il pallone esce di poco a lato. Al 27° minuto ancora un episodio sfavorevole all’Asti: il guardalinee annulla il goal di Virdis, servito da un perfetto cross di Toma, per un fuorigioco che lascia tutti basiti. Fenomenale ancora una volta Brustolin, che abbassa la saracinesca al 32° minuto, intervenendo con i piedi su un pericoloso diagonale del neo entrato Baiardi. Montanarelli vede i suoi soffrire e inserisce Picone, Deiana, Vergnano e Ciletta per provare l’assalto finale. Non cambia nulla e, anzi, l’ultima chance per vincere la partita ce l’ha l’RG Ticino: il colpo di testa di Napoli viene però neutralizzato dal capitano del sodalizio di Via Ugo Foscolo.

Una partita che, al contrario di quanto dica il risultato, è stata divertente e piena di occasioni, sia da una parte che dell’altra. Una buona prestazione per l’Asti, che ha attaccato tutta la partita e che ha giustamente da recriminare per alcune decisioni dell’arbitro, ma che, d’altro canto, deve pure ringraziare il proprio portiere, Brustolin, per aver tolto le castagne dal fuoco in almeno 4/5 situazioni. Caronnese (in casa) e Vado (in trasferta) sono i prossimi appuntamenti in cui i galletti dovranno mettere in cascina possibilmente 6 punti. Due vittorie sarebbero fondamentali per risistemare la classifica e curare questa tremenda “pareggite”, giunta per la settima volta su dodici in questo campionato.

 

IL TABELLINO

RG TICINO: N. Oliveto, M. Della Vedova (dal 30′ st Baiardi), F. Fontana, D. Kambo (dal 8′ st Pavesi), Y. Makota Ngalle, M. Ogliari (dal 35′ st Zaffiro), S. Longo (dal 21′ st Napoli), A. Battistello, R. Rosato (dall’ 8′ st Talarico), A. Arcidiacono, A. Longhi. A disposizione: S. Bellesolo, A. Sorrentino, E. Bedetti, C. Torin. All. Celestini Costanzo

ASTI: S. Brustolin, F. Pezziardi, F. Rosset, M. Taddei, L. Legal (dal 43′ st Ciletta), A. Venneri, A. Toma (dal 15′ st Deiana), M. Lanfranco (dal 15′ st Picone), F. Virdis, G. Trevisiol, M. Piana (dal 26′ st Vergnano). A disposizione: G. Zeggio, L. Vespa, C. Giani, C. Acosta, R. Masoello Perlino. All: Montanarelli Davide

 

 

 

SERIE D-Girone A
Risultati 12° giornata
Saluzzo-Fossano 2-0
Sestri Levante-Imperia 1-0
Bra-Città di Varese 0-2
Caronnese-Novara 1-2
Casale-Gozzano 2-0
HSL Derthona-Ligorna 2-1
Pont Donnaz-Lavagnese 0-0
RG Ticino-ASTI 0-0
Sanremese-Borgosesia 2-1
Vado-Chieri 1-1
CLASSIFICA: Novara 25, Chieri 24, Casale 24, HSL Derthona 23, Sanremese 22, Città di Varese 19, Borgosesia 17, Pont Donnaz 17, Gozzano 15, Lavagnese 15, Bra 14, Vado 14, Asti 13, Sestri Levante 12*, Ligorna 12, RG Ticino 12, Imperia 11, Caronnese 10, Saluzzo 10*, Fossano Calcio 8.
*una partita in meno

Credit Photo: Tuttocampo