Quantcast

Balletti Motorsport firma La Grande Corsa

Il team dei fratelli Balletti torna da Chieri con un ricco bottino grazie alla vittoria della Subaru Legacy affidata a Negri e Coppa, e al terzo assoluto di Salvini e Tagliaferri con la Porsche 911

Era uno degli allori che mancavano nel ricco palmarès della Balletti Motorsport, quello della Grande Corsa, il rally storico che sempre più sta diventando l’appuntamento di chiusura della stagione sportiva.

A colmare il gap ci hanno pensato, nella recente edizione svoltasi sabato scorso a Chieri, Davide Negri e Roberto Coppa che hanno conquistato una bella vittoria alla guida della Subaru Legacy 4Wd Gruppo A (nella foto credit Roberto Morello), vettura sulla quale salivano per la prima volta grazie ad un accordo dell’ultima ora che ha permesso al forte equipaggio biellese di presentarsi al via della gara tra i favoriti per la vittoria. Che i pronostici fossero credibili, lo hanno subito confermato i due scratch realizzati nelle prime prove, ai quali se ne sono sommati altri tre sulle otto disputate; nemmeno un problema alla barra stabilizzatrice è riuscito ad impensierire il duo che, visto ridotto il margine di vantaggio a soli due decimi di secondo, ha ristabilito le sorti nella penultima prova andando a firmare una vittoria che va ad impreziosire una stagione di alto livello per la Balletti Motorsport.

A rafforzare il sigillo sulla Grande Corsa da parte del team di Nizza Monferrato, ci hanno pensato Alberto Salvini e Davide Tagliaferri che hanno corso una gara di tutto rispetto con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, chiudendo al terzo posto assoluto nonostante una gommatura non ideale per la seconda parte di gara. L’attenzione del duo toscano era principalmente rivolta alla classifica del Memory Fornaca, il trofeo organizzato dall’associazione “Amici di Nino” che, grazie all’esito dell’ultima gara valevole, ha sancito la vittoria assoluta di Alberto e Davide a chiusura di una stagione che li ha visti grandi protagonisti. E restando in tema Memory Fornaca, ad aggiungere un’ulteriore soddisfazione, al secondo posto del trofeo si sono piazzati Negri e Coppa che proprio sul filo di lana hanno recuperato due preziose posizioni nella classifica assoluta.

Unica nota stonata della trionfale trasferta a Chieri, il ritiro della seconda Subaru Legacy, quella di Mathieu Martinetti e Virgigne Maurel, costretti al ritiro dopo la seconda speciale a causa di un problema alle sospensioni, mentre si trovavano in tredicesima posizione assoluta.