Quantcast

Intensa presentazione a Villa Fernanda per “L’atleta Ristoratore, Sarino Ruggiero”

In un clima molto familiare, domenica 12 settembre, il Ristorante Villa Fernanda, in frazione Palucco ad Asti, ha ospitato la presentazione del libro “L’atleta Ristoratore, Sarino Ruggiero”, scritto da “Sarino” in collaborazione con il giornalista sportivo Paolo Cavaglià, presentatore dell’evento, e della fotografa Grazia Billi.

In tanti, protagonisti delle corse su strada di tanti anni fa fino a quelli dei tempi recenti, ma anche atleti della pista, hanno voluto rendere omaggio allo “sforzo letterario” di Sarino, a conferma del suo essere una persona che ha lasciato il segno nel mondo dell’atletica astigiana con il suo modo di fare gentile ed il suo sorriso sempre presente, accompagnati da una grandissima determinazione che gli ha permesso negli anni di ottenere grandi risultati. E la sua storia è raccontata in questo libro che, sulla copertina, porta una simpatica caricatura di Sarino realizzata dal pittore Carlo Rivetti.

libro sarino

E’ un libro nato nel lockdown, in cui non sapevo cosa fare.  Non avrei mai pensato di scrivere un libro in vita mia, se l’ho fatto io possono farlo tutti.” è il commento di Sarino sulla sua opera, accompagnata dal suo solito buon umore e dalla passione che traspare in ogni sua parola per quelli che sono i capisaldi della sua vita, famiglia, corsa e ristorante.

Per onorare la sua fatica – questa volta letteraria – a Villa Fernanda sono intervenuti anche ospiti illustri come atleti azzurri del passato, grandi amici di Sarino, come Mauro Zuliani, medagliato nella staffetta 4×100 alle Olimpiadi di Mosca 80 e per anni primatista italiano sui 400, Massimo Strenghetto, atleta azzurro nel mezzofondo, e da Villanova d’Asti l’olimpionica di Seoul ’88 Daniela Ferrian con Riccardo Negro, allenatore dal 1974 che ha definito Sarino “uno dei miei ragazzi”. E poi ancora, Matteo Avataneo, compagno di mille sfide come Giorgio Costa, Max Cantarelli che ha definito Sarino “un esempio per noi di qualche anno più giovani, un riferimento con cui abbiamo fatto tante battaglie, tante volate” e Michele Anselmo, attuale presidente di Fidal Asti, che ha raccontato dei mercoledì pomeriggio al campo a tirarsi il collo in allenamento, con Sarino a non mollare mai anche allenandosi con atleti con vent’anni in meno, e poi a fare base a Villa Fernanda, come terzo tempo dopo tante battaglie sportive.

Presentazione libro sarino