Quantcast

È di Vignale lo scudetto 2021 di tamburello a muro: dopo la Coppa Italia altro trofeo per i gialloneri

Una finale del tutto inedita, iniziata con più di un’ora di ritardo causa meteo, ha eletto regina del muro la squadra di Vignale Monferrato capitanata dalla presidente Annalisa Arzani.

Nulla da fare per gli avversari del Montechiaro, avvicinatisi a questo match dopo un’incredibile tripla sfida di semifinale decisa soltanto dalla differenza punti dopo l’assoluta parità maturata durante regolamentari e trampolini supplementari.

Una partita, quella giocata sulla terra rossa (bagnata) del “Cesare Porro”, di fatto mai esistita nel punteggio con i locali avanti già dalle prime battute per 6-0 e assoluti padroni della contesa fino al triplice fischio arbitrale dopo poco più di due ore di scambi.

VIGNALE-MONTECHIARO 19-4
VIGNALE: Samuel Valle, Simone Maschio, Luca Tibaldero (C), Mirko Monzeglio, Davide Tibaldero, Stefano Scifo, Marco Rabagliati, Massimiliano Garbagnati D.t. Andrea Morrone
MONTECHIARO: Davide Tirone (C), Manuele Tirico, Federico Arrobio, Erik La Pia, Daniele Cestari, Mattia Damosso, Stefano Panzini D.t. Lorenzo Parena