Quantcast

Per Grazzano e Montechiaro è già semifinale. Risalita Calliano, Castell’Alfero acuto in coda

La Serie A del tamburello a muro va in ferie dopo aver mandato in archivio la quarta giornata di ritorno. A seguito del primo trofeo accasatosi in settimana nella bacheca di Vignale Monferrato con la conquista della Coppa Italia 2021 ai danni del Grazzano, ecco i primi verdetti anche per quanto riguarda il massimo campionato.

Grazie ai rispettivi successi di ieri, lo stesso Grazzano e la squadra di Montechiaro sono già sicuri di un posto in semifinale in virtù degli 8 punti di vantaggio sulla quinta in classifica matematicamente non più recuperabili con soli tre turni a disposizione. Nonostante il ko esterno, anche per la compagine di Morrone si tratta ormai di mettere solo il timbro finale sulla qualificazione che dista una lunghezza. A metà graduatoria la situazione è sempre più intrigante mentre rimane a Castell’Alfero il derby di bassa classifica per una domenica che ha visto due affermazioni casalinghe e altrettanti trionfi lontani dal proprio muro.

Il big match del “Beppe Tirone” se lo aggiudica Montechiaro che piega per la seconda volta in stagione Vignale. Le due formazioni procedono a braccetto fino all’11-10 quando i locali piazzano il break decisivo per arrivare alla vittoria. Quinto turno consecutivo vincente, imbattibilità in Val Rilate e capolista a pari merito: bastano questi pochi dati per raccontare quanto bene stiano facendo quest’anno i biancoazzurri. Ko indolore o quasi per Valle e soci che, forse a causa della stanchezza o per colpa della cosiddetta “pancia piena” dopo i festeggiamenti di mercoledì, perdono la leadership del torneo registrando il terzo stop stagionale.

Leadership del torneo che rimane invece nelle briglie salde del quintetto di coach Fabiano Penna: pronto riscatto, dopo la delusione di Coppa, su un asfalto non banale come quello di Montemagno. Sempre al comando, gli aleramici non hanno mai avuto problemi a portare a termine una gara che regala semifinale e soddisfazione per aver espugnato una piazza dalla quale nessuno aveva strappato punti fin’ora. Per i biancorossi di Griffi, un’occasione persa per allungare sulle inseguitrici: il momento è di quelli difficili e la batosta di Calliano potrebbe aver lasciato strascichi, ma Molino e compagnia devono sapere di avere il destino nelle proprie mani lottando fino all’ultima giornata.

Al Castell’Alfero la sfida per l’onore nel derby della Valle Versa contro i biancoverdi di Portacomaro. Ribaltando il risultato del match di andata, unica uscita in cui Perotti e compagni hanno raccolto punti, gli alferesi centrano per la seconda volta in fila il risultato utile sulla terra della “Bombonera” che gli vale per la prima volta in stagione il penultimo gradino della classifica. Dai portacomaresi, pur su un campo difficile come quello gialloblu, era lecito attendersi di più vista l’ultima uscita sotto il torrione nella quale aveva ben figurato di fronte alla banda di Quilico e Parena: servirà una marcia in più per evitare il poco gradito ultimo posto.

Passi da gigante li fanno i ragazzi di Calliano espugnando dopo 4 ore e 15 di scambi un “Beretta” dove anche Grazzano era caduto sotto i colpi di Ulla. In soli sette giorni, sono 4 le lunghezze recuperate sul quarto posto dal team di De Luca e Berruti che si rimette clamorosamente in corsa per un posto playoff che fino a due settimane fa sembrava pura utopia. Che la strada sia ancora in salita è chiaro a tutti, ma i giovani callianesi viaggiano ormai sulle ali dell’entusiasmo e sarà difficile per tutti tenerli a bada. Altro duro colpo, sull’altro fronte, per i tonchesi di Casa Paletti che a tutti i costi dovevano accompagnare la nave in porto e ci erano quasi riusciti sul punteggio di 17-13, salvo poi naufragare nel finale. Come se non bastasse, Redoglia perde per un fastidio al polpaccio il capitano Andrea Gerbi che verosimilmente non sarà al top per le prossime uscite.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Con un’insolita scarsa cornice di pubblico sulla spianata tonchese, staccano decisamente meglio gli ospiti dai blocchi conquistando l’intero primo trampolino per poi riallungare nel terzo dopo un tentativo di rimonta locale (2-7). Costretto a fare a meno di Gerbi per infortunio, il coach di Casa Paletti getta nella mischia Bella con gli spostamenti di Artuffo in mezzo e Forno in posizione di fondocampista a muro: ne giova paradossalmente tutto il quintetto che inizia a proporre gioco in maniera più efficace portandosi prima su un insperato 9-9 per poi mettere la freccia fino al 12-10. Nel frattempo cambia anche Calliano con Luca Soffientino che subentra all’acciaccato Monferrino con il fratello Davide ad occupare lo slot di mezzovolo.

Il match si fa decisamente emozionante con i biancoblu che passano in corsia grazie a tre 40 pari consecutivi di cui due messi a segno da un applauditissimo Davide Soffientino: è 12-13 e gli appassionati sugli altri campi si spostano inevitabilmente al “Beretta” per non perdersi un finale da batticuore. Ancora due palline rosse, questa volta messe in banca dai tonchesi, riconsegnano loro il vantaggio dopo un brutto errore di Luca Soffientino e Pavia che bucando il tamburello sembra chiedere dall’alto un aiuto che proprio pare non arrivare. Successivo trampolino tutto a favore della squadra di patron Artuffo con i due punti che sembrano ormai in tasca. Partita finita? Macchè. I padroni di casa finiscono la benzina e subiscono l’ennesima rimonta del match che regala punti fondamentali in ottica quarto posto al Calliano. Tra i locali buona prova del trio arretrato Forno-Ulla-Artuffo, per gli ospiti in evidenza capitan Pavia, Prai e Davide Soffientino in un ruolo per lui inedito.

IL TABELLINO
CASA PALETTI: Andrea Gerbi (C) (dal 2-6 0-15 Emanuele Bella), Guglielmo Ulla, Matteo Forno, Paolo Artuffo, Alessandro Accomazzo A disp. Andrea Serraiocco, Mohan Jasa D.t. Piero Redoglia
CALLIANO: Federico Pavia (C), Emanuele Stracuzzi, Federico Monferrino (dal 7-9 40-0 Luca Soffientino), Davide Soffientino, Andrea Prai A disp. Roberto Cuniberti D.t. Piero De Luca, Paolo Berruti
CAMBI CAMPO: 0-3, 2-4, 2-7, 4-8, 6-9, 9-9, 11-10, 12-12, 14-13, 17-13, 17-16, 17-19
40 PARI: 11 (4-7)

I RISULTATI
SERIE A
UNDICESIMA GIORNATA
Casa Paletti-Calliano 17-19
Castell’Alfero-Portacomaro 19-10
Montechiaro-Vignale 19-12
Montemagno-Grazzano 10-19
CLASSIFICA
Grazzano, Montechiaro 18, Vignale 16, Montemagno 11, Calliano 10, Casa Paletti 9, Castell’Alfero 4, Portacomaro 2