Quantcast

Già in fuga le tre regine del muro, è bagarre dietro per il quarto posto. Calliano accende la luce

Non è bastata la pioggia a fermare la domenica del tamburello a muro. Dopo gli infrasettimanali di Coppa Italia che hanno premiato Vignale e Grazzano quali finaliste della coccarda (partita in programma mercoledì 4/08 ore 21.30 a Vignale Monferrato) non sono mancate le sorprese anche nel turno valevole per la terza giornata di ritorno del massimo campionato.

Tra una sospensione e l’altra dovute ai forti temporali abbattutisi sull’astigiano, replicato lo score dello scorso weekend con tre affermazioni casalinghe su quattro incontri disputati. Una spallata probabilmente decisiva alla classifica l’hanno data le tre battistrada che, rimanendo a braccetto, si portano a distanza di sicurezza dal quinto posto. Per la quarta piazza, ultima che mette a disposizione un pass per la semifinale, è lotta a tre: in tal senso l’undicesima giornata fornirà con tutta probabilità ulteriori indicazioni con Montemagno-Grazzano ma soprattutto Casa Paletti che ospiterà al “Beretta” un ringalluzzito Calliano.

Se c’era un bel modo per presentarsi all’appuntamento di mercoledì, i ragazzi del presidente Redoglia lo hanno fatto vestendo l’abito di gala su Piazza Cotti avendo la meglio di un Castell’Alfero arrivato galvanizzato dal successo casalingo del turno precedente. Sembra tornata quella di una volta la corazzata aleramica che dopo il pesante ko patito proprio al “Cesare Porro” nell’ultima di andata non si è più concessa distrazioni infilando cinque vittorie consecutive (di cui due in Coppa). Per la formazione di De Maria una sconfitta che poteva essere messa in preventivo in un campo dove nessuno ha ancora vinto quest’anno: è la settima casella l’obiettivo che da qui in avanti dovrà spingere gli alferesi a dare il massimo.

Sulla sponda alessandrina non sta a guardare Vignale concedendo il bis ai danni della truppa dell’ex Guglielmo Ulla. È con una partita a senso unico che i gialloneri, assoluti padroni del campo e avanti 15-1 ad un certo punto della gara, si rimettono in pista anche in serie A dopo lo stop patito sette giorni fa a Montemagno: Valle e compagni si presentano così in salute al primo atto finale della stagione dei bastioni. Non fa sicuramente bene, sull’altro fronte, la terza caduta in una settimana per il sodalizio di Artuffo seppur arrivata di fronte ad una compagine di livello. Dai tonchesi ci si aspetta una svolta per conquistare la zona playoff, e Redoglia questo lo sa molto bene.

Partita che non c’è stata anche su Piazza Campo del Palio: i callianesi di De Luca e Berruti spazzano via un Montemagno in giornata “no” con un 19-3 senza possibilità di replica. Il punteggio finale la dice lunga sull’andamento della gara con l’ex di turno Stracuzzi che si regala un inizio agosto da incorniciare. Dopo un torneo fatto di tante ombre e poche luci (ultima la caduta di Castell’Alfero), provano a darsi una speranza Prai e soci quantomeno tirando fuori l’orgoglio della squadra ferita. Il giudizio sulla loro stagione non può ancora cambiare, ma i presupposti per un finale in crescendo a questo punto sembrano esserci tutti. Dovrà lavorare tanto sulla testa del suo quintetto invece Andrea Costanzo, per far ripartire a pieni giri il motore dei suoi biancorossi già dalla prossima.

Protagonista dell’unica affermazione ospite di giornata è Montechiaro che espugna con non poca fatica l’asfalto di un Portacomaro mai domo. Da elogiare la prestazione di entrambe le formazioni per un match ricco di colpi di scena e di buon tamburello. Meglio gli ospiti in avvio fino al 2-10, rientro dei locali con un trampolino tutto di marca biancoverde e nuovamente biancoazzurri che si portano sul 5-13. Riaggancio progressivo dei padroni di casa per l’apprensione della compagine dell’ex Arrobio che non si lascia però scappare i due punti, che prendono così la strada della Val Rilate. Buone le prove di mezzovolo e pacchetto avanzato tra le fila ospiti, dall’altro lato in evidenza Stella e Bertone. Prosegue il magic moment del campionato di Tirone e compagni, non muove la classifica il team di Stella che mostra però la giusta cattiveria agonistica che potrà tornare utile nei prossimi impegni.

IL TABELLINO
PORTACOMARO: Mattia Musso, Matteo Bertone, Massimiliano Stella, Giovanni Accomasso, Luca Perotti D.t. Gianluca Stella
MONTECHIARO: Davide Tirone, Manuele Tirico, Federico Arrobio, Erik La Pia, Mattia Damosso A disp. Daniele Cestari, Stefano Panzini D.t. Lorenzo Parena, Paolo Quilico
CAMBI CAMPO: 1-2, 1-5, 2-7, 2-10, 5-10, 5-13, 7-14, 9-15, 10-17, 12-18, 15-18 (15-19)

I RISULTATI
SERIE A
DECIMA GIORNATA
Calliano-Montemagno 19-3
Grazzano-Castell’Alfero 19-5
Portacomaro-Montechiaro 15-19
Vignale-Casa Paletti 19-4
CLASSIFICA: Vignale, Montechiaro, Grazzano 16, Montemagno 11, Casa Paletti 9, Calliano 8, Portacomaro, Castell’Alfero 2