Quantcast

Atletica Asti 2.2 super a Donnas con tanti podi giovanili

Più informazioni su

Grande rientro in pista dopo la pausa estiva per l’Atletica Asti 2.2 che ha partecipato al XVI^ Trofeo “Sandro Calvesi” Sprint e Hurdles a Donnas, in Valle d’Aosta.

Tanti i podi conquistati tra i più giovani. Nelle gare del mattino riservate alle Categorie Esordienti e Ragazzi, arriva la vittoria nei 60 piani per Giacomo Rabezzana (nella foto sopra) che sigla il personale con 8″43 e sale così sul gradino più alto del podio. Giacomo si migliora anche nei 60 hs con 10″34 dove conquista il secondo posto.
Sul podio sale anche la sua compagna di allenamento Louly Sartoris con due personali seconda nei 60 piani con 8″63 e terza nei 60 ostacoli con 10″08.

atletica asti 2.2 donnas
Louly Sartoris, seconda

Nei 40 ostacoli per la categoria Esordienti EM8 vince la gara Gabriele Feniello con 7″92, mentre nei 40 piani è ottavo con 7″36, mentre tra le Ragazze sua sorella Sofia è brava a siglare due personali nei 60 piani e 60 ostacoli ragazzi rispettivamente con 9″86 e 12″13.

atletica asti 2.2 donnas
Gabriele Feniello

Nelle gare del pomeriggio, dalla categoria Cadetti/e in su, sono brave le Cadette negli 80 piani quarta Valentina Ferretti con il personale 10″88, quinta con il personale elettrico Chiara Bosticco 10″92, bene anche al rientro delle vacanze estive Manuela Musso 12″37.
Va al personale nei 100, con vento al limite, Giorgia Ferraro che corre in 13″56 e migliora anche nel lungo 4,68 ma con vento oltre il limite 2,7. Sempre per l’Atletica Asti 2.2 sulla pedana del lungo lotta per il podio Chiara Rabezzana che chiude quinta con 5,10 a 6 cm dal podio, mentre nei 100 fa segnare un buon 13″20 con una bella partenza, anche se poi perde qualche appoggio a metà gara. Nei 100 femminili va al personale anche la master 45 Evelyn Rodriguez, con 16″24, mentre nel Disco donne incontra qualche difficoltà Mariateresa Petrocelli a causa del vento e deve accontentarsi di un lancio di 17″95.

atletica asti 2.2 donnas
Giovanni Longo

Nelle gare maschili nel salto in alto sale sul terzo gradino del podio Giovanni Longo, eguagliando la sua miglior misura 1,80.
Nei 100 è ottima la prestazione per la Promessa Leonardo D’Angiò che, nella sua seconda gara dal rientro, toglie 3 decimi alla primato stagionale e 4 centesimi al suo primato personale risalente al 2016 e con 11″34 segna la miglior prestazione provinciale dell’anno. Non pago, a distanza di un’ora Leonardo corre anche i 400 ed è quarto con 52″72.
Sempre nella gara dei 100 personale anche per la Promessa Federico Annone, che con 11″83 scende sotto il muro dei 12 secondi, buono anche il 16″39 del Master Michele Campisciano.

Più informazioni su