Quantcast

Pro Villafranca: Josi Venturini ci ripensa, resta al timone del club e conferma mister Bosticco

La nuova stagione della Pro Villafranca parte da conferme tanto preziose quanto fondamentali.

La permanenza di Josi Venturini è ossigeno puro per l’ASD. In merito alla “ripresa” della guida della società il massimo dirigente ha dichiarato: “La mia decisione di dimettermi era, ed è comunque tuttora, stata motivata dalla grande amarezza risultante dalla considerazione nei confronti della nostra ASD da parte di chi avrebbe avuto invece il ruolo di supporto verso la questa realtà, sia per la valenza sportiva e, soprattutto, per quella sociale. Ho capito molte cose, ma preferisco tenerle per me e non alimentare ulteriori discussioni; sicuramente le conclusioni mi saranno utili nelle scelte future”.

“Se sono tornato sui miei passi – aggiunge il “pres” – è anche e soprattutto per i numerosi segnali di solidarietà che mi sono giunti, talvolta inaspettatamente, da tantissime persone, dall’ambito sportivo e non, villafranchese ma anche astigiano e a livello regionale. Numerose sono state le figure (presidenti di associazioni sportive e non, tesserati, sindaci, simpatizzanti, comuni cittadini, conoscenti e non) che mi hanno contattato condividendo il mio stato ma chiedendomi a viva voce di NON MOLLARE. Devo ammettere che la scelta è stata difficile ma la vicinanza dei ragazzi della prima squadra, del consiglio, del mister Bosticco, la disponibilità di nuovi consiglieri ad unirsi al gruppo storico, nuovi sponsor che si sono avvicinai al mondo Villans e l’ultima “picconata” dell’amico Remo Turello, figura storica del calcio piemontese, mi hanno fatto desistere”.

“Ora ci mettiamo subito al lavoro per allestire una prima squadra di livello e un settore giovanile il più completo possibile – conclude – Si parte da mister Beppe Bosticco, riconfermatissimo ovviamente! È il momento di lasciare spazio ai fatti”. Venturini e Bosticco, i baluardi dirigenziale e tecnico Villan’s, saranno ancora il riferimento della nuova stagione: serietà, competenza e impegno resteranno, anche nel 2021-2022 certezze inconfondibili