Quantcast

Parte la stagione 2021/22 dell’A.s.d Asti targato Serie D: “Vogliamo disputare un grande campionato”

E’ cominciata questa mattina, sabato 31 luglio, la nuova stagione calcistica dei galletti, che saranno impegnati nel difficile campionato di Serie D.

Allo stadio “Censin Bosia” si sono ritrovati i 20 dei 23 giocatori che andranno a formare la rosa biancorossa 2021/2022 (Picone, Redi e Zeggio Gioele gli unici assenti), compreso un giovane della juniores, tutti agli ordini dello staff tecnico guidato da Mister Davide Montanarelli per l’inizio della preparazione (l’unico nome nuovo di questa stagione sarà quello del match analyst Giulio Sciascia). Fino al 10 agosto gli allenamenti si disputeranno al “Bosia”, per poi continuare il ritiro precampionato presso il campo “Don Sodano” di Rocchetta Tanaro fino alla fine di agosto.

Come da copione, prima delle consuete sgambate estive, lo staff e i giocatori si sono prestati alle domande e alle foto della stampa. Al timone della squadra, come da ormai cinque anni a questa parte, ci sarà Mister Davide Montanarelli: “Siamo molto emozionati di ricominciare una nuova stagione, che finalmente sarà in Serie D, la categoria che abbiamo sognato per tanti anni e che dopo numerosi sacrifici siamo riusciti a raggiungere. C’è molta curiosità nel vedere i ragazzi nuovi e nel ritrovare quelli che già conosco. Vogliamo creare qualcosa di speciale e duraturo, andando a rinforzare sempre di più il legame con tutta la città e i tifosi. La Serie D è un campionato tosto lo sappiamo, ma questo non ci deve spaventare. Siamo una società che non ha nulla da invidiare alle altre e dobbiamo dimostrare di avere la stessa qualità anche sul campo da gioco. Per questo dico che l’Asti vorrà essere protagonista in ogni partita”.

Oltre alle parole di Mister Montanarelli sono arrivate anche le parole di Bruno Scavino, new entry dell’A.S.D Asti: “Sono fiero e orgoglioso di sostenere la causa dell’Asti. Abbiamo tutti intenzione di fare bene e di stabilirci in Serie D,  quindi di non essere solo una meteora. Qui è tutto al top: dallo staff dirigenziale fino a passare allo staff tecnico e alle parsone che lavorano dietro le quinte. Ecco perché mi aspetto tanto da questa squadra: perché le basi per fare grandi cose ci sono tutte, ma per fare ciò bisognerà lavorare. Quello che chiedo ai ragazzi è di dare tutto in campo e rendere orgogliosi gli astigiani, perché questa città merita palcoscenici di altissimo livello”.

Già stabilito anche il programma delle amichevoli di avvicinamento ai primi match ufficiali: la prima è in programma giovedì 5 agosto ore 17 a Dormelletto (No) contro il Seregno Calcio, neo promosso in Lega Pro; la seconda venerdì 13 agosto ore 17 ad Alba contro l’Alba Calcio (Eccellenza), giovedì 19 agosto ore 16 contro l’Alessandria Primavera al Cento Grigio di Alessandria e infine la prima uscita al Censin Bosia, che avverrà Domenica 22 agosto ore 16 contro il Pinerolo (Eccellenza). Alcuni orari potrebbero essere sottoposti a variazione