Quantcast

Gonzalo Gasparre confermato al Monferrato Rugby

Un grande punto di ri-partenza in casa Monferrato Rugby. Dopo una stagione densa di attese, frenata indelebilmente dalla pandemia, i “leoni” astigiani sono pronti a lottare sul terreno di gioco per la Serie A. Ad affiancare anche l’anno prossimo per il campionato di Serie B, e non solo, coach “Lupo” Franchi sarà Gonzalo Gasparre.

Gonzalo, che cosa ti lascia questo anno tribolato?
«Sicuramente tanto rammarico. Sappiamo bene con quali ambizioni siamo partiti nell’estate 2020, purtoppo però la pandemia ha bloccato la stagione. Abbiamo così sviluppato un programma seguendo i protocolli, senza contatto fisico e con tanto lavoro fisico e atletico. Inizialmente ci siamo concentrati sulla preparazione fisica di adattamento dopo il lungo stop per il Covid, poi abbiamo inserito il rugby, con sedute divise in tre blocchi da trenta minuti, dedicati ad atletica, palestra e skills».

Come definiresti il tuo ruolo nei “leoni” del rugby?
«Rivesto ufficialmente quello di preparatore atletico, in generale cerco di mettere tutto il mio entusiasmo al servizio della squadra. Mi piace essere un aiuto per lo staff tecnico ma anche un riferimento per i nostri atleti».

Che immagino abbiano tanta voglia di tornare a giocare partite vere…
«Sicuramente quest’anno ai box ci ha caricati. C’è voglia ed entusiasmo di lottare per la Serie A».

L’anno prossimo l’altra certezza della squadra è la conferma di coach “Lupo” Franchi…
«Lo chiamo “papà del rugby”, vive per questo sport. E’ un onore essere al suo fianco in quest’avventura».

In una location, quella della Cittadella, sempre più bella…
«Il progetto del Monferrato è ambizioso, credo fortemente nelle idee della società e nel loro entusiasmo, e per questo ho deciso di proseguire la mia avventura con i leoni. Possiamo raggiungere grandi traguardi».

Più informazioni su