Quantcast

Rally di Alba in chiaro scuro per gli equipaggi della Sport Forever

Non sempre la fortuna aiuta, anche quando si è bravi e audaci. Il Rally di Alba per la Sport Forever è stato un mix di soddisfazioni e di cocenti delusioni.

Iniziamo a parlare di chi dalla terra patrimonio dell’Unesco è tornato a casa con il sorriso. Ottima la prestazione di Luigino e Giorgia Colla a bordo della Suzuki Swift curata dalla Gianuzzi Motor Sport. L’equipaggio di Santo Stefano Belbo ha portato a casa un brillante terzo posto in classe N2 grazie ad una gara veloce ma sempre molto accorta, commettendo un unico errore con una toccata che per altro non ha compromesso il proseguo della gara. Prestazione molto buona anche per Alessandro Fino e Thomas Giusiano in gara sulla Renault Clio in classe N3 dove hanno concluso appena giù dal podio dopo una gara condotta sempre a ridosso delle prime posizioni. Soddisfatti a metà Lorenzo Castelli Villa e Ismaele Barra i quali concludono in 14° posizione nella classifica riservata alla classe R2b dove tuttavia numeri e qualità ne hanno confermato il grande livello. Mediamente soddisfatti anche Piergiacomo Riva e Ettore Di Tullio al via sulla Skoda Fabia R5 nonostante qualche divagazione di troppo.

Veniamo alle note dolenti. Delusi ovviamente Sergio Patetta e Alessandro Alocco. Lontano dalle competizioni da più di un anno, gli alfieri della Sport Forever erano stati i protagonisti della classe N3 riuscendo a vincere il duello con Gandolfi e concludendo gli impegni cronometrati con un margine di oltre tre secondi. Restava l’ultima fatica, quella di portare la Renault Clio (nella foto credit Magnano) sulla pedana d’arrivo, Purtroppo lungo il trasferimento verso l’arrivo di Alba un improvviso guasto al cambio li ha obbligati a fermarsi vanificando così una prestazione impeccabile e rinunciando ad una vittoria davvero meritata. “Purtroppo i rally sono anche questo” commenta Patetta. “Nonostante oltre un anno lontano dalle corse eravamo riusciti ad avere il ritmo giusto per vincere una sfida difficile contro un Gandolfi sempre molto veloce. Purtroppo lungo il trasferimento il cambio ha detto basta e non c’è stato verso di poter proseguire. Peccato, vincere ad Alba sarebbe stato bello dopo una giornata come questa.”

E non sorridono nemmeno Laura Galliano e Elisa Servetti al via sulla Peugeot 205. La loro gara si è interrotta nel corso della quinta prova a causa di un urto contro un terrapieno che ha danneggiato la sospensione posteriore. Stessa sorte che ha interrotto la prestazione di Flavio e Fulvio Gallina sulla Peugeot 208 fermi dopo quattro prove mentre per Stefano Demartini , navigatore di Carlo Camere il Rally di Alba si è concluso al via della prima prova con il motore della Mitsubishi ko. Soddisfatti invece Luca Scavino che ha condiviso l’abitacolo della Peugeot 208 con Marco Chieregato chiudono con la vittoria fra le Racing Start mentre Giulia Casellato ha conquistato il successo insieme ad Alberto Tuninetti sulla Rover Mg N1. Mattia Gozzarino che ha navigato Alberto Trucco sulla Citroen Saxo ha chiuso in ottava posizione in classe N2.

Dopo le fatiche albesi, la Sport Forever sarà impegnata a Biella per l’ormai famoso Rally Storico con Lorenzo Lalomia e Stefano Villani impegnati sulla Kadett Gt/e