Quantcast

Panathlon Club Asti: il presidente Mauro Gandolfo si aggiudica la “Gara sociale” a freccette 2021

Più informazioni su

Dopo 490 giorni i panathleti astigiani sono tornati a riunirsi in presenza in occasione della Gara Sociale 2021 giunta quest’anno alla 48a edizione, datando il battesimo agonistico nel Luglio 1993 quando sul campo libero alla “Grotta” l’allora socio Fulvio Lucotti si impose nella sfida a bocce.

Con accogliente location il parco del Rist. “Antico Casale” di Bramairate, una quarantina tra soci ed ospiti coloro che prima si sono cimentati in una inedita gara di “freccette”, per poi prendere parte alla conviviale con graditi ospiti il Governatore dell’Area 3 Maurizio Nasi e il Past Governatore di Piemonte e Valle d’Aosta Roberto Polloni, accolti dal Presidente del Panathlon astigiano Mauro Gandolfo.

Nella gara riservata agli ospiti il successo finale è arriso a Stella Falcone che all’epilogo ha avuto ragione di Carmelina Campagna. Sul podio anche Carmen Falcone che ha preceduto Marisa Massasso. Tra i 20 soci in gara quale “più mirato” si è proposto il Presidente Mauro Gandolfo che, già sull’Albo d’Oro del “Social Challange” nella gara sociale del Giugno 2017 a calcio balilla, in finale ha battuto Beppe Giannini. Al 3° posto Teresio Gonella ed al 4° Luigina Zeppa.

Nel corso della conviviale il Governatore d’Area 3 Maurizio Nasi ha provveduto a consegnare il riconoscimento “Fedeltà panathletica” 2020 al socio Beppe Giannini per il suo impegno nel promuovere gli ideali panathletici sul territorio. Per una cerimonia originariamente in programma al lago d’Orta lo scorso 24 Ottobre, rinviata per la pandemia allora in atto. Un premio che era già stato assegnato ad altri 7 soci astigiani: Michele Serra (2013) e poi a Dino Viarengo (2014), Umberto Vacchelli (2015), Paolo Artusio Icardi (2016), Luigina Zeppa (2017), Alessandra Visioli (2018) e Flavio Grassi (2019).

Da Tours, infine, in collegamento telefonico, il socio/ciclista Sergio Scuvero ha raccontato i suoi primi 5 giorni della “pedalata europea” iniziata Domenica 20 Giugno da Saint Nazaire (nei pressi di Nantes) e che lo porterà a raggiungere dopo circa 2 mesi la città romena di Costanza sul Mar Nero. Per complessivi 4.500 Km. (400 dei quali già alle spalle) che l’intrepido astigiano (classe 1954) percorrerà in bicicletta (una Orbea Gain F20) attraversando 10 Stati, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Slovacchia, Ungheria, Serbia, Croazia, Bulgaria e Romania. In solitudine fino a Belgrado, dove probabilmente sarà raggiunto dal “compagno di pedalate” Giovanni Turello per gli ultimi 1.400 Km. di “Eurovelo” 2021.

Più informazioni su