Quantcast

Muro: Casa Paletti si arrende in casa al Vignale al termine di una partita combattuta e spettacolare

Più informazioni su

Nella prima giornata di vero caldo estivo e del ritorno di un discreto pubblico a bordo campo, Casa Paletti e Vignale hanno dato vita ad uno scontro apertissimo fino ad un quarto d’ora dal termine, durato poco meno di tre ore e mezzo e caratterizzato da un gioco di buon livello.

Alla fine si è imposto il Vignale, grazie ad un solidissimo fondo campo (Simone Maschio e Luca Tibaldero) e ad un mezzo volo di classe superiore come Samuel Valle, ma Casa Paletti non ha affatto sfigurato denotando una evidente crescita nella condizione generale ed una determinazione che finora era stata assente tra i biancorossi. Partita fortissimo, con una formazione che presentava il debutto stagionale, decisamente positivo, di Jasa Mohan al posto di Accomazzo nel ruolo di terzino al muro, Casa Paletti è poi stata avvicinata e agganciata dal Vignale dopo poco più di due ore di gioco accusando un evidente affaticamento generale che costringeva Ulla ad uscire dal campo stremato sull’11 pari, sostituito a fondo campo da un ottimo Paolo Artuffo, al cui posto andava Emanuele Bella. Sul 13 a 14 per gli ospiti, Casa Paletti reagiva con orgoglio ottenendo il pareggio sul 15 a 15, ma doveva poi lasciare campo e vittoria ad un Vignale apparso in questo cas più lucido e determinato.

CASA PALETTI – Gerbi, Ulla (Paolo Artuffo), Forno, Mohan, Paolo Artuffo (Bella).

CASA PALETTI – VIGNALE 15-19
3-0 5-1 6-3 8-4 10-5 11-7 11-10 11-13 13-14 15-15 15-18 15-19
40 pari: 12. Cinque per Casa Paletti e sette per Vignale

Più informazioni su