Il Paracadutismo ad Asti raccontato da Claudio Borin nella serata organizzata dai Veterani dello Sport, Azzurri e Stelle

Finalmente dopo oltre un anno, in osservanza alle regole anti COVID, sono riprese le serate a tema organizzate dall’Unione Veterani dello Sport Sezione di Asti “Giovanni Gerbi” in collaborazione con l’Associazione Atleti Azzurri e Olimpici d’Italia e con l’Associazione Stelle al Merito Sportivo e Palme Tecniche Sportive.

A salutare l’incontro che si è svolto presso il ristorante “La Ferté” di Valmanera, dal titolo “Paracadutismo ad Asti” e a portare gli auguri di buon lavoro a tutti i soci dei sodalizi sportivi i presidenti da Giorgio Bassignana – di fresca nomina di Delegato per il Piemonte e Valle d’Aosta dell’Unione Veterani dello Sport – e da Gianfranco Imerito, è intervenuto anche il Sindaco della Città di Asti, Maurizio Rasero.

Il relatore della serata è stato il pluricampione Claudio Borin che ha raccontato le sue avventure avute in tutto il mondo nel corso delle numerose gare disputate, con aneddoti e proiezioni di filmati. Oltre al campione erano presenti alcuni dirigenti della “ASD Paracadutisti Asti” fra i quali il loro Presidente l’On. Lino Pettazzi. Nel corso della serata è stato consegnato, nelle mani del Campione di tamburello Aldo “Cerot” Marello, e a Luigi Casalone, quali rappresentanti della società SVAB Castell’Alfero, il “premio Fiaccola 2020” nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della vittoria del Campionato Italiano di Tamburello. Inoltre Alberto Marengo, ex ciclista professionista di Nizza Monferrato che ha indossato la maglia azzurra in diversi appuntamenti internazionali è entrato a far parte dell’Associazione Atleti Azzurri e Olimpici d’Italia.

Nella foto: Il gruppo dei protagonisti della serata con il Sindaco di Asti Maurizio Rasero.