Quantcast

Grazzano espugna la “bombonera” di Castell’Alfero e si porta in vetta per un giorno

Ha avuto inizio oggi la terza giornata del massimo campionato di tamburello a muro con l’anticipo del sabato che si è giocato sul campo di Castell’Alfero e che ha visto la compagine di Grazzano Badoglio allenata da coach Penna prendersi l’intera posta in palio chiudendo la contesa sul 9-19 dopo poco più di due ore e mezza di gioco. Una partita disputata per larga parte sotto un sole battente che inevitabilmente ha condizionato la prova di entrambe le squadre che hanno dovuto gestire le energie nel corso della gara per non arrivare stanche alla distanza. Gli aleramici grazie a questa vittoria si portano provvisoriamente in testa alla classifica in attesa dei match di domani che completeranno il programma, gli alferesi devono archiviare al più presto questa preventivabile battuta d’arresto guardando con ottimismo al futuro che dice Portacomaro già sabato prossimo.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Sappa, leader tecnico dei locali, si accomoda in panchina già dal primo minuto a causa di un infortunio: al suo posto Dacasto e La Rosa a fondocampo si scambiano come consuetudine la posizione per tutto l’arco della gara per avere sempre il giocatore “di mano” a muro. Dall’altra parte i grazzanesi dal lato battuta schierano Belvisotti e Fracchia dietro, con il capitano a largo che si incarica delle prime palle e Marletto in posizione centrale.
Pronti via gli ospiti si portano avanti di due lunghezze all’ombra (si fa per dire) del muro della “Bombonera” per poi essere raggiunti sull’1-2 dopo un 40 pari. Successivamente, Gatti e soci non lasciano nulla ai gialloblù di casa portandosi fino a 1-5 prima di un’altra pallina rossa vinta ancora dai locali grazie ad una bella staffilata di Tinto. Il leitmotiv del match inizia già a delinearsi con i ragazzi di De Maria che se mentalmente in partita riescono a mettere in difficoltà anche una squadra forte come i campioni d’Italia uscenti ma molto spesso peccano di concentrazione. Le palline decisive sono quasi sempre di La Rosa e compagni con il Grazzano che porta spesso a casa games in modo agevole: si arriva così al 5-10 tra un minuto chiesto dai locali, una palla lunga di La Rosa, una bella giocata di Marletto e un gioco recuperato da 0-40 sotto dagli alferesi. Da questo momento in poi, partita divisa in due tronconi: gli aleramici allungano prendendosi tutto il successivo trampolino e anche qualcosa in più, poi il calo che permette ai padroni di casa di accorciare infilando qualche gioco consecutivo che però non basta ad evitare una sconfitta ormai scritta. Da segnalare la buona gara di Tinto autore di numerose belle chiusure e di Marletto dall’altro lato, forse il più continuo dei suoi.

IL TABELLINO
CASTELL’ALFERO: Emanuele La Rosa, Christian Dacasto (C), Christian Tinto, Gianluca Dresda, Iacopo Leva A disp. Alessandro Benetti, Giordano Leva, Fausto Sappa D.t. Giuseppe De Maria
GRAZZANO BADOGLIO: Federico Belvisotti, Vittorio Fracchia (C), Maurizio Marletto, Franco Zitti, Amedeo Gatti A disp. Andrea Andrin, Pietro Giroldo D.t. Fabiano Penna
CAMBI CAMPO: 1-2, 1-5, 3-6, 3-9, 5-10, 5-13, 6-15, 8-16, 9-18 (9-19)
40 PARI: 8 (6-2)

IL PROGRAMMA
Castell’Alfero-Grazzano 9-19
DOMENICA ORE 16
Casa Paletti-Vignale
Montechiaro-Portacomaro
Montemagno-Calliano
CLASSIFICA: Grazzano* 6, Vignale 4, Calliano, Casa Paletti, Montechiaro, Montemagno 2, Portacomaro, Castell’Alfero* 0
* una partita in più