Quantcast

Ennesimo successo dell’Orange under 19: i ragazzi di Patanè in semifinale di Coppa Italia

La squadra di Panaté la sblocca con Montauro poco prima di metà frazione, raddoppia nella ripresa con Del Bianco, prima di chiudere anticipatamente i conti con Ghobrani. Di Mattia Tibaldo la rete della bandiera del piccolo Grifo.

E così i ragazzi di Patanè mettono in carniere la tredicesima vittoria di fila tra Coppa e Campionato. Un successo che matura piano piano nella partita e che Rivella e compagni portano fino in fondo per raggiungere un traguardo di tutto rilievo: tra le prime quattro compagini d’Italia. Un risultato di grande impatto e che li fa andare avanti pronti a combattere, di nuovo all’ora post pranzo alle 14 contro la forte compagine del Futsal Regalbuto che ha regolato un’altra compagine di tutto rispetto come Fenice Venezia Mestre.

Ma chi arriva fino in fondo a tornei come quello della Divisione, in effetti, sono compagini forti e con molte personalità sportive da prendere con le molle. La partita contro l’Arzignano è stata intensa anche se è andata in discesa solo nella seconda frazione di gioco, ma contro il Regalbuto sarà tutt’altro match. Ora viene il bello, innanzitutto in un torneo corto in cui si gioca ogni 24 ore bisogna prima riposare, poi liberare la mente e concentrarsi per l’impegno successivo. I 40 minuti contro i siciliani, se condotti a buon ritmo e con tanto agonismo, possono schiudere le porte di una finale che sarebbe un bel premio per i giocatori che si allenano al PalaErrebi Sanquirico.

Arzignano-Orange Futsal Asti 1-3 (0-1 p.t)

ARZIGNANO: Fongaro, Zarantonello, Portinari, M. Tibaldo, Negro, Zhergova, Rigoni, Dalla Costa, L. Tibaldo, Compaore, Bertinato, Salvadori. All. Boschetto

ORANGE FUTSAL ASTI: Morando, Scavino, Ghobrani, Rivella, Del Bianco, Francalanci, Vigliecca, Cigliuti, Montauro, Choury, Giuliani, Scalz. All. Patanè

MARCATORI: 8’30” p.t Montauro (O), 4’33” s.t. Del Bianco (O), 10’11” Ghobrani (O), 14’27” M. Tibaldo (A)

AMMONITI: Negro (A), M. Tibaldo (A), Vigliecca (O), Francalanci (O), Rivella (O), L. Tibaldo (A), Dalla Costa (A)

ARBITRI: Costantino D’Andrea (Mestre), Andrea Pulimeno (Roma 1) CRONO: Lorenzo Metrangolo (Pescara)