Quantcast

Si avvicina la quinta edizione del Rally il Grappolo: quantità e qualità al via

Il week-end del 15 e 16 Maggio è ormai dietro l’angolo. Il conto alla rovescia avvicina a grandi passi verso la 5° edizione del Rally del Grappolo che sarà anche la prima sfida valida per la Coppa Rally di Zona Aci Sport e per i trofei R Italian Trophy e Michelin Zone Rally Cup.

Al San Damiano Rally si lavora a pieno ritmo per preparare al meglio un evento sportivo che si preannucia come al solito ricco di interesse. Ad iniziare dall’elenco iscritti dove sono i numeri ad allargare le teorie di un pronostico che vista la quantità e la qualità delle presenze si preannuncia quanto mai impegnativo. Numeri che hanno obbligato il team di Walter Bugnano a formulare ad Aci Sport specifica richiesta di deroga finalizzata ad accontentare le moltissime adesioni pervenute con un termine fissato per Mercoledì 5 Maggio.

Sull’elenco provvisorio di questa gara che sarà ancora a porte chiuse, praticamente tutto il meglio del rallismo di zona. Da Pinzano a Chentre, da Araldo a Gagliasso (vincitore della gara 2019 insieme a Beltramo nella foto) passando per Marasso , Giorgioni, Peletto. Ad ora sono trenta le vetture della classe R5 iscritte. Senza contare le presenze straniere e in modo particolare quelle di Jonathan Michellod e Stephane Fellay terzi assoluti al recente Rally Team 971. Fra i sicuri protagonisti citiamo inoltre Oliver Burri, vecchia conoscenza vincitore al “Grappolo” nel 2018 che anche sulle strade astigiane sarà al via su una delle tre Wolkswagen Polo (le altre due sono portare in gara da Giancarlo Morra e Angelo Morino ndr). Fra le quattro ruote motrici gruppo N anche Emanuele Franco che questa gara l’ha già vinta nel 2016 e 2017.
Fra le novità più gustose senza dubbio la presenza del vice presidente della Regione Piemonte Fabio Carosso il quale per l’occasione ritorna in gara su una Skoda Fabia insieme a Gilberto Calleri a riformare una coppia storica e particolarmente vincente.

Saranno tre le prove speciali da ripetere che fanno parte di un programma che prevede Sabato 15 Maggio le procedure di verifica che inizieranno alle ore 8. Alle 9.30 il via allo shake down su un tracciato ricavato tra Ferrere, frazione San Defendente e San Grato. Il via verrà dato Domenica 16 alle ore 8.00 da Piazza della Libertà a San Damiano. Dopo i passaggi a Ronchesio e Revigliasco i concorrenti torneranno a San Damiano per il Riordino e l’Assistenza prima di affrontare il terzo tratto cronometrato di Ferrere al quale farà seguito nuovamente Ronchesio. Un altra tappa a San Damiano e poi le ultime due prove a Revigliasco e Ferrere. L’arrivo alle ore 16.56 sulla pedana allestita in via Hope a San Damiano.

Soddisfatto ovviamente Walter Bugnano. “Ci stiamo impegnando al massimo perchè il Rally del Grappolo sia l’evento che tutti si aspettano” afferma il deus ex machina del San Damiano Rally. “Ringrazio coloro che ci hanno dato la loro fiducia obbligandoci addirittura a richiedere una deroga per riuscire ad accontentare tutte le richieste. Stiamo organizzando una serie di eventi per permettere a tutti di seguire la gara. Ad iniziare dalla diretta del rally attraverso le riprese video della partenza, dell’arrivo e le immagini più spettacolari dalle prove speciali che verranno trasmesse e commentate sul nostro canale yuotube e sulle nostre pagine social dall’esperto Nicola Villani. Per tutti i partecipanti, soprattutto per i vincitori delle classi e nei trofei, è in palio un monte premi ottenuto grazie ai nostri partners in modo particolare “La Ribota Vini”, Hrx, Marea Orologi, Carlin De Paolo, Easywrite, Centrostok e Veux Mulin”

Tutte le news sul sito www.sandamianorallyclub.it