Quantcast

La Balletti Motorsport schiera il tridente al Rally Campagnolo

Nel terzo appuntamento del CIR Auto Storiche, il team di Nizza Monferrato schiera le Porsche 911 RSR di Salvini e Zanon alle quali si aggiunge la Subaru Legacy affidata a Nodari.

Dopo i passati impegni con la velocità in pista e salita, in casa Balletti Motorsport si torna a parlare di rally visto l’imminente Campagnolo in programma ad Isola Vicentina venerdì 28 e sabato 29 prossimi.

Quello vicentino è un rally molto sentito dal team dei fratelli Carmelo e Mario Balletti come testimonia la presenza ininterrotta sin dalla seconda edizione, quella del 2006, dove fu proprio una loro Porsche 911 a trionfare con Salvatore Riolo alla guida.

Molto sentito, il Rally Campagnolo lo è anche per Alberto Salvini che affronterà per la quattordicesima volta consecutiva le tecniche prove speciali vicentine con la sua Porsche 911 RSR Gruppo 4, sulla quale torna Davide Tagliaferri a navigarlo, inseguendo l’obiettivo d’iniziare la stagione 2021 con un risultato che possa mettere in gioco per il CIR il duo toscano.

Con un secondo esemplare di 911 RSR, si rivedranno sulle strade del Campagnolo anche Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro, pronti a rientrare nel giro dei rally storici dopo la presenza dello scorso febbraio all’Adria Rally Show al quale il pilota padovano prese parte per riprendere affiatamento con la vettura.

È invece una novità, ma che ha anche richiami col passato, quella dell’equipaggio che utilizzerà la terza vettura della Balletti Motorsport: saranno infatti Paolo e Giulio Nodari, già più volte utilizzatori delle loro vetture, che nella gara di casa – risiedono a Gambugliano teatro della prima speciale – saranno al via con la Subau Legacy 4×4 Gruppo A nell’affollatissima classe nella quale si ritroveranno a duellare con Lancia Delta, Ford Sierra e BMW M3 con un occhio anche alla classifica assoluta.

La prima vettura partirà alle 8 da Isola Vicentina e vi farà ritorno poco prima delle 19 dopo aver disputato le tre prove “Gambugliano”, “Recoaro” e “Santa Caterina” che ripetute, totalizzeranno 92 chilometri cronometrati.

Foto credit Gianmaria Pella