Quantcast

Coppa Italia di serie D: la Pallavolo Valle Belbo ci prova, ma non basta: a Canelli vince Chieri

Parte con una sconfitta l’avventura della neonata Coppa Italia di Serie D per la Pallavolo Valle Belbo. Le gialloblù escono con zero punti (0-3) e con un po’ di rammarico dall’esordio stagionale contro l’InVolley Chieri, che le ha viste condurre lunghi tratti del match e sfoggiare un’ottima prestazione, in particolare, in difesa.

Le giovani chieresi, palesemente avanti di condizione rispetto alle padrone di casa, sono state trascinate alla vittoria grazie ai super colpi di Amelie Vighetto, opposto titolare della Nazionale U16. Mentre per la PVB di Coach Bonola, al suo esordio sulla panchina gialloblu, va considerata l’assenza di Irene Brusaschetto (centrale) e una Arianna Ghignone a mezzo servizio per problemi al ginocchio.

I PARZIALI
Nel primo set, dopo una prima parte combattuta, è la squadra di casa a prendere il largo, portandosi anche avanti di quattro lunghezze sul 16-12. Le schiacciate di Chiara Bonanate, astigiana tornata a Canelli dopo parecchi anni, e della giovane centrale Ottavia Boffa vanno a segno e la PVB sembra avere il controllo. Ma Vighetto non ci sta e dai 9 metri tira giù bombe da vera leader che riportano Chieri in alto. Bonola chiama time out, ma ormai è tardi. Il primo set è torinese (25-21).

Il secondo parziale sembra, invece, non avere mai un padrone. Chieri attacca ma Ghiazza e Di Massa (i due liberi gialloblù inseriti in campo in alternanza) difendono molto e permettono il contrattacco. Pesce trova spesso e volentieri Vincoletto al centro che con il braccio veloce buca la difesa. La PVB è avanti 22-20, ma come nel primo set si scioglie sul più bello. Cantoni, anche lei nazionale U16, smista bene e trova pronte le sue attaccanti che non si fanno pregare e portano sul 2-0 il conto dei set.

Il black out delle canellesi continua anche ad inizio terzo set. È 5-0 ospite ad aprire. Pian piano le gialloblù riprendono la strada ma l’In Volley, nonostante la giovane età media controlla e gestisce il vantaggio. Bonola inserisce Ghignone, la capitana, che malgrado l’acciacco fisico cerca di dare la scossa alle sue. La PVB ricuce un po’ il buco ma non riuscirà più a colmarlo. È uno 0-3 finale, anche un po’ bugiardo per quanto visto in campo. Per coach Bonola, però, sono tanti gli spunti postivi del match da mantenere in vista del match di sabato prossimo a Moncalieri contro il Pino Volley.

PVB CIME CAREDDU – IN VOLLEY CHIERI 0-3 (21/25 – 23/25 – 22/25)
1 GHIGNONE ARIANNA (K) (2pt) – 2 PESCE FRANCESCA – 4 TIGRINO GIULIA LUCIANA – 5 SCAVINO GIORGIA (n.e.) – 6 DI MASSA RAFFAELLA (L2) – 13 CREMA GINEVRA – 14 PASSERA NICOLE (6pt.) – 15 VINCOLETTO GIORGIA (9pt)- 17 PAVESE MATILDE (3pt.)- 18 GHIAZZA LUCIA (L1) -21 BONANATE CHIARA (12pt.) – 24 BOFFA OTTAVIA (7pt.) – 25 DOVANO GIULIA (n.e.)