Quantcast

Rally di Sanremo e Mugello: due preziosi podi per Balletti Motorsport

È stato un fine settimana intenso e ricco d’emozioni, quello appena trascorso per la Balletti Motorsport impegnata in due prestigiosi eventi che hanno dato il via ai rispettivi Campionati Italiani Auto Storiche: il Rally a Sanremo e quello della Velocità all’Autodromo del Mugello.

Sugli asfalti liguri era di scena la Subaru Legacy 4×4 Gruppo A affidata a Matteo Luise e Fabrizio Handel, ritrovatisi alle prese con la performante nipponica quattro anni dopo la prima esperienza, ma in un palcoscenico totalmente nuovo. Un elenco iscritti di notevole caratura ha dato uno stimolo in più al duo che, nonostante il minimo affiatamento col mezzo e delle ricognizioni ridotte al minimo, è partito di buon passo insediandosi nella top five. Solo una perdita di pressione ad una gomma posteriore, rallenta il passo nel secondo giro di prove del venerdì, senza però compromettere la posizione di classifica. Nella seconda e più lunga, tappa aumenta la confidenza sia col mezzo sia con le insidie della gara e la classifica vede il duo del Team Bassano scalare la classifica grazie anche ad un costante miglioramento prova dopo prova; l’arrivo sul lungomare premia Luise e Handel che salgono sul palco da terzi assoluti, primi di classe e secondi nel 4° Raggruppamento. Il giusto riconoscimento per una gara di alto livello che ha portato la meritata soddisfazione al team, ripagando il minuzioso lavoro svolto per l’affidabilità della Legacy.

L’attenzione si è l’indomani rivolta all’Autodromo del Mugello per la prima gara del Campionato Velocità, alla quale era iscritta la Porsche 911 RSR Gruppo 4 (nella foto credit Claudia Cavalleri) di Maurizio Fratti che faceva coppia con l’ex pilota di Formula 1, Alex Caffi. Buona la qualifica col quarto posto in griglia, nonostante la pioggia ed una scelta non perfettamente azzeccata delle gomme. Una pista umida e molto scivolosa è quella che i piloti si trovano ad affrontare in gara. Parte Fratti per la prima parte e dopo pochi giri, complice una leggera toccata al posteriore, si ritrova in testacoda perdendo posizioni su posizioni; la gara è ancora lunga e ricca di colpi di scena, ma è la spettacolare rimonta di Caffi a portare la verde 911 alla vittoria nel 2° Raggruppamento coronata dall’emozione di salire sul terzo gradino del podio assoluto, grazie anche al perfetto rendimento della vettura in gara e durante le prove.

È invece un cambio di programma in extremis quello del prossimo fine settimana visto il rinvio della Coppa della Consuma che avrebbe dovuto dare il via al Campionato Italiano Velocità in Salita. Per il gentleman Matteo Adragna ci sarà comunque la possibilità di un ulteriore test in gara con la sua Porsche 911 RSR Gruppo 4, partecipando alla Salita dei Monti Iblei in programma domenica prossima a Chiaramonte Gulfi in provincia di Ragusa.