Quantcast

Arrivo in gruppo per Matilde Vitillo nella prima “Scheldeprijs” al femminile

Dopo un 2020 condizionato dal Covid dal punto di vista sportivo e dall’esame di maturità classica sotto l’aspetto personale, Matilde Vitillo si è tuffata in quello che di fatto è la sua prima vera stagione nella categoria Elite del ciclismo femminile.

La forte ciclista astigiana, vincitrice di un titolo mondiale e due titoli europei nel 2019 nella categoria juniores, da quest’anno è passata dal Racconigi Cycling Team alla squadra Elite BePink; squadra con cui ieri era impegnata in una delle più storiche e suggestive classiche del nord, la Scheldeprijs (Schoten-Schoten), in Belgio, nei pressi di Anversa: 140 i km da percorrere in un clima gelido, forte vento e le previsioni meteo che promettevano neve.

Ai blocchi di partenza le migliori rappresentanti del ciclismo internazionale, agguerritissime, per quella che era la prima edizione aperta anche alla categoria femminile (gli Uomini Èlite avrebbero corso nel pomeriggio).
Un parterre di grande levatura e tanta voglia, da parte di Matilde, di far bene nella nuova categoria professionistica.

Di seguito il racconto della gara fatto da Matilde sul suo sito (https://www.matildevitillo.it/blog/scheldeprijs-con-tanto-freddo-timore-e-cadute-sono-arrivata-con-il-primo-gruppo), mentre la foto del profilo instagram del BePinkelite

“Tanto freddo oggi a Scheldeprijs, il livello era alto e inizialmente avevo un po’ di timore. Le prime due corse di questo livello per me non sono andate nel migliore dei modi e speravo per lo meno in un piccolo miglioramento.
140 km da percorrere e tanto ma tanto freddo. La maggior parte del gruppo è partita con il lungo perché le previsioni davano addirittura neve. Fortunatamente ha smesso di piovere poco prima della partenza, ha gocciolato un po’ durante la gara, ma nulla in confronto a ciò che pensavamo venisse giù.

Ho patito più che altro la prima parte della corsa per l’andatura, ci siamo sfilacciate diverse volte e il vento era parecchio forte. Inoltre le cadute sono state numerose e sfortunatamente per la maggior parte di queste è toccato mettere il piede a terra e poi inseguire anche a me. Tutto sommato però sono soddisfatta, sono arrivata insieme al primo gruppo ed è già un primo passo.
Mi trovo molto bene con le mie compagne, spero di migliorare sempre un pochettino di più e poter giocare da squadra il più possibile nelle gare a venire.”

matilde vitillo foto profilo instagram bepinkelite