Quantcast

Spettacolare pareggio in rimonta per l’Orange Futsal sul parquet del C’è Chi Ciak

Il futsal da emozioni che non si possono dimenticare e la partita di questa sera ne è un chiaro esempio. Sembrava un’altra giornata storta per l’Orange Futsal, sfortunata, basta vedere il finale del primo tempo, traversa Orange e dopo pochi secondi la rete del 2 a 1 a un’inezia dall’intervallo su un campo molto corto e scivoloso.

Nella ripresa palla persa banalmente davanti all’area e rete del 3 a 1, contropiede preso e un’altra marcatura sul groppone. Sul 4 a 1 la speranza vacillava sicuramente tra i supporter orange, invece con caparbietà, la squadra ha macinato gioco, dimostrando una tenuta fisica migliore degli avversari, e prima in contropiede con Ongari e poi con un gran tiro di Celentano si portava a un’incollatura. Mancavano ancora due minuti e mezzo e il pressing asfissiante di Rivella e compagni è stato determinante nello sfiancare i padroni di casa. Poi Ongari, nel ruolo di portiere di movimento, ha inquadrato il sette per il pareggio a venti secondi dalla fine.

Un punto che fa sicuramente classifica, ma soprattutto tanto morale: la dimostrazione che la squadra c’è, che ha voglia e che forse deve solo aggiustare la mira in attacco, ma il cuore, quello no, rimane grande e torna a casa con la convinzione di credere ancora di più nei propri mezzi. Soddisfatto il Direttore Generale Marco Caccialupi: “Oggi abbiamo dimostrato grande carattere. Adesso abbiamo 10 gg fino alla prossima partita nei quali dobbiamo recuperare tutti gli infortunati e ritrovare la nostra migliore qualità di gioco. Questa dev’essere la svolta del nostro campionato”.

C’è Chi Ciak vs Orange Futsal Asti 4 – 4 (pt 2 -1)

Marcatori Orange 2 Celentano, Ongari