La Regione Piemonte stanzia fondi per rifacimento campi sintetici, Ricca : “Investire ora per ripartire domani”

E’ da poco terminata la conferenza stampa online condotta dall’Assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca e da Christian Mossino, Presidente FIGC LND Piemonte e Val d’Aosta. Oggetto della conferenza “Le nuove misure di sostegno regionali per la riqualificazione degli impianti sportivi in Piemonte”.

Di seguito le dichiarazioni di Fabrizio Ricca e Christian Mossino.
“Abbiamo deciso di aprire questo bando 2020-2021, con il quale destineremo nell’anno 2021 la cifra di 500.000 euro per il rifacimento dei campi sintetici in erba – sottolinea l’Assessore Fabrizio Ricca -. Riteniamo che questa sia una misura fondamentale, avendo raccolto il grido lanciato dal Comitato Regionale della FIGC”.
“Ci è stato segnalata una grande difficoltà da parte delle società dilettantistiche a rifare i propri campi sintetici, per il quale ci va una omologazione stringente che in alcuni casi porta problemi di scadenze, a cui tante realtà non riescono a trovare supporto anche a causa del periodo che stiamo vivendo – aggiunge Ricca. Tramite questa importante cifra la Regione decide, in collaborazione con il Credito Sportivo, di andare ad abbattere i costi del mutuo, a cui se ne farà carico la stessa Regione, azzerando gli interessi. Per noi è fondamentale iniziare questo 2021 con più notizie positive possibili, andando a dare una mano a tante ASD che compongono il vasto panorama dello sport piemontese”.

A fare eco alle parole dell’Assessore Ricca interviene Christian Mossino, Presidente FIGC LND Piemonte e Val d’Aosta.
“Ci tengo a sottolineare quanto sia stata vicina la Regione Piemonte allo sport del territorio, nonostante le difficoltà nell’anno 2020 – interviene Mossino -. Questo testimonia il fatto che quando istituzione, pubblico e privato lavorano insieme tutto diventa possibile. Per molti la cifra potrà sembrare bassa e non sufficiente, in realtà è un ottimo supporto per le società. I campi sintetici in Piemonte sono una noventina, ma almeno la metà dovranno essere rifatti nei prossimi tre anni”. E ancora: “Un doveroso ringraziamento va all’Assessore Ricca, alla Regione Piemonte e al Presidente Cirio per averci ascoltato. Spero che sia solo l’inizio di una grande collaborazione, perchè sport e calcio significa non solo l’attività sportiva, ma anche grandi valori sociali ed educativi. Ciò che ci sta a cuore è di far giocare i nostri tesserati in campi sicuri e all’altezza”.

La chiosa dell’Assessore Ricca: “Parlando di tempistiche il bando non sarà valido immediatamente, perchè va ad accavallarsi sui bilanci 2020 e 2021. Una volta approvato il bilancio da parte del Cosiglio Regionale, ci metteremo subito d’accordo con il credito sportivo per firmare la convenzione e solo dopo ciò sarà possibile pubblicare il bando. L’obiettivo è di poter aprire il bando nella prima metà del 2021, Covid permettendo”.