Calcio a 5, nasce “Progetto Giovani”: premi a società che utilizzano giovani calciatori

Più informazioni su

La Divisione Calcio a 5 ha definito lo stanziamento di risorse economiche per le società dei Campionati Nazionali che sceglieranno una “linea verde” utilizzando un numero importante di giovani calciatori durante le gare della stagione regolare. Saranno prese in considerazione le distinte ufficiali di tutte le partite in calendario, a partire dalla prima giornata di andata ed escluse le ultime tre del girone di ritorno.

Concorreranno alla premialità le società di A2 e B maschile che avranno inserito inserito in distinta un numero maggiore di giovani calciatori nati dopo il 1 gennaio 2002; mentre per Serie A maschile, A e A2 femminile si terranno in considerazione i calciatori e le calciatrici nati/e dopo il 1 gennaio 2000.

Alla fine della stagione sarà stilata una graduatoria che assegnerà i seguenti importi alle società prime, seconde e terze classificate di ogni girone, per un totale di 54 club.
1a classificata 9.000 Euro
2a classificata 6.000 Euro
3a classificata 3.500 Euro

La compilazione delle graduatorie avverrà seguendo questi criteri e relativi bonus:
– 1 punto per ogni calciatore, rispondente alla corretta fascia di età, inserito nella distinta di ciascuna gara
– Bonus del 30% dei punti totalizzati per le società che svolgono attività di Scuola Calcio a 5 “Qualificata” SGS nel 2020-2021
– Bonus del 25% dei punti totalizzati per le società che svolgono attività di Scuola Calcio a 5 “Riconosciuta” SGS nel 2020-2021
– Bonus del 20% dei punti totalizzati per le società che svolgono l’attività di Settore Giovanile contestualmente nelle categorie Allievi e Giovanissimi di calcio a 5

Il Vice Commissario Straordinario della Divisione calcio a cinque Gianfranco Tosoni, nell’ottica di agevolare le società nazionali in un periodo di oggettiva difficoltà, ha positivamente valutato l’ipotesi di posticipare il pagamento della 2a rata di iscrizione ai campionati, in scadenza il prossimo 15 dicembre – come da C.U. 120 – con esclusivo riferimento ai campionati di Serie B maschile e A2 femminile rimodulati secondo C.U. 178.

In comunicato di successiva pubblicazione sarà prevista la suddivisione della suddetta rata in due tranche, da corrispondere in occasione della terza e quarta rata di pagamento.

Inoltre, a seguito dell’ultimo aggiornamento del Protocollo Sanitario da parte della FIGC, è in fase di valutazione la possibilità di pubblicare una circolare con nuove disposizioni per la gestione dell’emergenza da Covid-19.

Più informazioni su