L’Aics in aiuto a circoli e società per capire i Protocolli anti Covid

Successo di partecipazione al corso per Covid manager. Sul sito nazionale un servizio informativo gratuito ed aperto a tutti

I dubbi su come comportarsi ai tempi del coronavirus, ma soprattutto quando si potrà tornare ad attività normali o quasi, sono moltissimi e l’Aics nazionale ha da tempo inserito sul suo sito nazionale (www.aics.it) un’apposita sezione (Protocolli antivirus) in cui si precisano e chiariscono tutti gli aspetti riguardanti i comportamenti richiesti dagli stessi Protocolli.

Un servizio ai circoli ed alle società sportive gratuito ed aperto a tutti gli interessati che ha avuto nei giorni scorsi un momento di concreto confronto attraverso lo svolgimento di un Corso di formazione per Covid manager, realizzato da remoto su piattaforma Zoom e curato dal Comitato provinciale Aics di Asti che ha visto nel ruolo di docente la Covid manager nazionale dell’Associazione, Francesca Iaria.

Un paio d’ore di spiegazione chiara e di facile comprensione, coordinate dal presidente provinciale Susanna Ponzone e dal dirigente nazionale Giusppe Inquartana, a cui è seguito un animato dibattito tra i numerosissimi partecipanti, molti dei quali di altre province piemontesi, sono servite a rendere comprensibile e, con tutti i problemi del caso, anche attuabile una normativa complessa e di non sempre facile lettura.

Dalle precauzioni da adottare nei contatti al distanziamento sociale, dagli obblighi societari tra cui l’individuazione di un Covid-manager all’igienizzazione e sanificazione degli ambienti, dalla sistemazione dei campi di gioco ai certificati medici dei praticanti, l’illustrazione delle norme anticovid è stata esauriente e stimolante, concedendo infine uno spiraglio di speranza a tutti i circoli e società che attendono da mesi torni il tempo della ripresa.