Beppe Bosticco: “Felice di lavorare alla Pro Villafranca perchè posso farlo senza pressioni”

Tra le grandi certezze della Pro Villafranca figura di certo mister Giuseppe Bosticco, tecnico che ha vinto tutto con il settore under e che sta sviluppando un progetto ambizioso con il sodalizio di Venturini.

Beppe, Hai vinto tutto con gli under, in particolare hai scritto la storia con il titolo nazionale Juniores con il Chieri. E’ quello il successo più bello?
«Sono felice di aver conquistato il titolo regionale in tutte le categorie, dai Giovanissimi a salire. Con i miei mitici classe 1996, poi, abbiamo conquistato il trofeo Allievi Professionisti, in un campionato che vedeva al via anche Asti e Novese. Il grande slam e altri riconoscimenti non possono poi che confermare il bel percorso del club».

Il 2014 è l’anno della consacrazione…
«Esatto, la vittoria del titolo nazionale Juniores. Giocammo le “final four” a Lido di Camaiore e la finale a Camaiore, Coverciano era la base logistica della fase conclusiva del campionato nazionale. Il capolavoro fu battere in semifinale il favorito Pordenone per 1-0 con rete di Osella, poi in finale affrontammo il Renato Curi di Pescara, che ha forgiato campioni come Oddo e Grosso. La gara si concluse 0-0, andammo ai rigori e fallimmo i primi due, sia noi che gli avversari. Alla fine vincemmo 3-1».

Il tuo presente è il Villafranca, un progetto che sta crescendo esponenzialmente…
«Ho deciso di sposare la causa della Pro per la stima che nutro verso il presidente Venturini, che mi ha coinvolto nell’idea di sviluppare un progetto ambizioso. A mio avviso il Villafranca avrebbe meritato il ripescaggio in Eccellenza, più dell’Acqui, e questa la ritengo una ingiustizia subita. Ora il campionato è fermo ma cercheremo di raggiungere la promozione sul campo. Sono felice di lavorare in questo sodalizio, perchè posso farlo senza pressioni, con fiducia e con un obiettivo di crescita e valorizzazione dei giovani graduale».

Foto fonte pagina https://www.facebook.com/provillafrancacalcio1946/