Eccellente chiusura di stagione per l’Atletica Asti 2.2 ad Alba

Più informazioni su

Nel meeting di fine stagione di Alba, le “pantere” dell’Atletica Asti 2.2 si sono presentate dalla categoria esordienti alla categoria Juniores, con belle prestazioni per tutti.

Tanti gli esordienti che hanno partecipato alla gara: Rossano Frontera, Marco Camerano, Ernid Sabli, Matilde Boccignone, Sofia Feniello e Giacomo Rabezzana si sono cimentati nei 50 mt, percorso e “salto sempre più lungo”, seguiti da Antonella Giulivi e dal Presidente Edoardo Rabezzana.

Un terzetto di ragazze giallonere è sceso in pista nel Triathlon, con altre 49 ragazze provenienti da tutto il Piemonte: decima Giorgia Vietti con tre personali (9″13 sui 60, 3,75 nel lungo e sotto il muro dei 2 minuti nei 600 con 1’58″76), dodicesima è Noemi Lovecchio che inizia alla grande migliorandosi sui 60 confermando le sue doti di velocità con 8’85, poi nel lungo si migliora a 3,68 ma sempre staccando fuori pedana e poi lotta con grinta subendo anche qualche spinta sui 600 e di poco non scende sotto i 2′, con 2’02″18. Ventinovesima è Rachele Scarlata che apre bene con il personale sui 60 con 9″61, un bel salto a 3,84 nel lungo e poi chiude la gara con un sofferto 600, siglando comunque il personale con 2’19″74.

Bella gara nei 200 cadette per Chiara Rabezzana e Chiara Bosticco: per Rabezzana arriva il personale con il quinto posto con 27″93 mentre per Chiara Bosticco, alla prima esperienza, chiude in 28″21 che le vale l’ottavo posto.

Nei 1000 Cadette conferma i recenti progressi Greta Vicini che arriva a un secondo dal fresco personale dei regionali di Alessandria che gli vale la quindicesima posizione con 3’49″17. Prima esperienza sui 1000 per Roberta Presotto e prima gara dell’anno per lei un soddisfacente 4’03″14 mentre un po’ meno soddisfatta è Teresa Glorioso, al rientro delle gare dopo il lock down, che si deve accontentare di 4’08″59.

Nei 1000 Cadetti arriva al personale anche Nicoló Charbonnier, con 3′ 06″69, dopo pochi allenamenti mirati al mezzofondo.
Chiudono i velocisti, impegnati in quattro sui 200 maschili: il migliore é lo junior Giacomo Andina, che abbassa il personale con 24″04, dietro di lui all’esordio lo junior al primo anno Ayyoub Makroub, con un buon 24″65, esordio anche per l’allievo Karar Sabir Mahmud con un buon 25″45, chiude il quartetto l’allievo Bartolomeo Lazzarino, con 26″24, nuovo personale.

Più informazioni su