Discoboli (e non solo) Vittorio Alfieri super nel week end

Fioccano i risultati di rilievo per i giovani della Vittorio Alfieri Asti.
Dopo l’impresa di Filippo Iacocca nel martello della scorsa settimana, domenica 12 luglio, è stato il turno del lancio del disco, una specialità che sui campi di Donnas e di Novara ha portato alla società biancoverde altre prestazioni di alto livello.

A Donnas è protagonista ancora lui, Filippo Iacocca, che ha ottenuto il suo terzo limite di partecipazione ai Campionati Italiani Allievi e, dopo quelli nel martello e nel peso, arriva anche la grossa prestazione nel disco, un lancio di 40.85, ben oltre i 38.50 richiesti dalla Fidal per i Nazionali di Rieti. Filippo migliora così di oltre 5 metri in un solo colpo il suo personale di un anno fa.

Grande miglioramento anche per Andrea Allegretti, al primo anno categoria Promesse, con un personale frantumato con una bordata di 39.01 che ha allungato di ben 7 metri il suo PB, guadagnando così a sua volta la promozione alla massima rassegna nazionale in questa specialità.

Sono perciò cinque gli atleti della Vittorio Alfieri che in soli sette giorni si sono qualificati per i campionati nazionali di categoria. Oltre a Filippo e ad Andrea sono ad oggi promossi anche Francesco Pelissero (disco e martello), Federico Filippa (martello) e Filippo Pelissetti (110hs e 400hs), che avevano già ottenuto il minimo nel 2019, ora valido anche per l’edizione 2020 secondo le ultime istruzioni della Federazione, in considerazione dello stato di difficoltà attualmente in essere anche per lo sport a causa della pandemia del Covid.

Ma anche Alessandro Iacocca continua a far parte di se, con un grande 800 metri a Donnas, dove migliora il primato personale di cinque secondi, chiudendo in 2’02″98. Anche per lui si aprono le porte dei Campionati Italiani Juniores di fine settembre a Grosseto per merito del minimo ottenuto la scorsa stagione sulla distanza dei 400m.

Sempre domenica 12 a Novara erano di scena le categorie giovanili, con una doppia impresa compiuta da Beatrice Carriero, poliedrica cadetta che si difende benissimo in specialità diverse, come i lanci, il mezzofondo e il salto con l’asta. A Novara Beatrice si è dapprima imposta nella gara regionale di lancio del martello migliorando di tre metri il personale con un ultimo lancio di 28.25; subito dopo, scesa in pedana nel disco, coglie il secondo posto con la misura di 25.02, anche qui un miglioramento personale di tre metri.

Una giornata piena di soddisfazioni per Angelo Colasuonno, un tecnico che tutto il Piemonte ci invidia e al quale dobbiamo buona parte del merito dei successi ottenuti dai nostri lanciatori.” è il commento in casa Vittorio Alfieri Asti.

Nel week end, da segnalare anche l’impegno in casa del master Piero Rolfi, che sabato a Biella ha ottenuto 3.00 metri nell’asta e 1.40 nel salto in alto.