Andrea Pescatori dell’Astarco protagonista a Novara alla Gara Sperimentale 3D

La prima gara in Piemonte, seppur non valida per le qualifiche ai Nazionali (come da disposizioni FITARCO per qualsiasi gara) dopo quattro mesi d’inattività si è svolta alla Cascina Bornago di Novara, domenica 5 luglio.

Il merito e l’onere di organizzare non solo la prima gara piemontese ma anche, e qui sta il merito della Società, la prima 3D post Covid-19, è andato alla società ASD Arcieri Cameri di Novara. Fortemente voluta dal suo Presidente Rocco Tarullo, con il supporto del Comitato Regionale Piemonte e della FITARCO Nazionale, la Società Cameri si è trovata a fare da apripista a tutte le società arcieristiche italiane proponendo e sostenendo la prima gara con particolari regole igenico-sanitarie Covid-19.

La gara 3D, la più accattivante e più complessa nel mondo arcieristico, perchè disposta lungo un percorso boschivo con tiro alle sagome poste su dislivelli a distanza diversa, è già articolata e complessa di per sè a ciò vanno aggiunte le restrizioni AntiCovid con, per citare le più facili d’attuazioni, distanziamento sociale, obbligo di mascherine, igienizzante e igienizzazione costante di sagome e frecce. A ciò si aggiunga, per entrare più nello specifico, il dimezzamento obbligatorio delle iscrizioni, il raddoppio degli arbitri e l’aumento di volontari addetti ai controlli.
Un impegno importante, quindi, per l’ASD Arcieri Cameri che, come da previsioni, non si è lasciata intimidire e con determinazione e passione, ha realizzato la prima di una delle gare più uniche ed originali mai disputate nella storia del Tiro con l’Arco.

A rappresentare Asti e l’Astarco in questo nuovo capitolo delll’arcieria è stato Andrea Pescatori, nella categoria Arco Nudo over 20 Maschile.
Tra occhiali che si appannavano con la mascherina, zanzare che decidevano di pungere proprio nel momento dell’immobilità del tiro e sagome che spuntavano nell’ombra buia del bosco, il nostro Pescatori non se l’è cavata male e su 15 arcieri iscritti nella stessa categoria, è riuscito a conquistarsi, con 347 punti, un ottimo sesto posto.

Mercoledì, al campo Astarco di Variglie lo stesso Andrea Pescatori e Stefano Vassarotti proveranno a conquistare punti per salire nella graduatoria della seconda sessione di gara del Virtuous Archery Cup 2020.

andrea pescatori gara 3d sperimentale