Lavinia Saracco: “Non temiamo il momento difficile, perché lo sport è la metafora della vita”

Oggi, come da programmazione annuale degli eventi sportivi sotto l’egida del CONI, si sarebbe dovuta svolgere la XXVII Giornata Nazionale dello Sport, che da tanti anni anima il pomeriggio della prima domenica di giugno ad Asti, in provincia, e in tantissime piazze d’Italia.

Ovviamente, l’emergenza Covid-19 ha annullato anche questo evento, ma Lavinia Saracco, delegato CONI per la provincia di Asti, ha voluto ricordare quello che doveva essere ed esprimere un pensiero rivolto al futuro dello sport, in questo momento così difficile per un settore che vive anche di prospettive complicate.

“Desidero ricordare le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella allo Stadio dei Marmi “chi si impegna per lo sport e lo diffonde, aiuta il Paese” perché tutti coloro che vivono per lo sport e nello sport, Presidenti di società, tecnici, atleti, famiglie, in questo momento di lenta, difficile ma urgentissima ripresa, possano essere incoraggiati a credere con convinzione e passione nell’importante missione che svolgono nonostante le grandi criticità economiche ed organizzative della ripartenza sportiva post Covid.” – è il pensiero di Lavinia Saracco, che guarda al futuro con la forza tipica dello sportivo doc.

Le misure di emergenza imposte al fine di arginare la diffusione del Covid-19 – prosegue Lavinia rivolgendosi agli sportivi astigiani – hanno sortito effetti deterrenti per chiunque sia solito praticare attività fisica ma a tutti gli sportivi doc ricordo che questa ricorrenza assume un significato importante ed ancora più profondo. Il mio appello vuole essere di incoraggiamento, sostegno, progettazione futura della Giornata Nazionale dello Sport in vista della prossima edizione, nel 2021, delle posticipate Olimpiadi estive.”

E anche se le difficoltà non mancano, su tutti i fronti, in questo momento storico, Lavinia Saracco vuole incoraggiare il mondo dello sport invitandolo a non mollare, nonostante tutto. “Non temiamo il momento difficile, impegniamoci al massimo, tiriamo fuori la capacità di adattamento che ci contraddistingue, dimostreremo, da veri sportivi, di aver appreso a superare indenni le avversità, raggiungendo i nostri obiettivi con grande spirito di sacrificio.
Teniamo sempre ben presente innanzi a noi il ruolo che la pratica sportiva riveste nell’ambizioso obiettivo di creare un mondo migliore capace di sviluppare anticorpi efficaci ed indispensabili per essere immuni ad ogni tipo di diversità sia essa di colore della pelle, sesso, fede religiosa, condizione sociale o convinzione politica. Da sempre, lo sport è la metafora della vita. Buona Giornata Nazionale dello Sport a tutti !”.