Gianluca Castrignanò: “Abbiamo prolungato l’accordo con la Juventus per un altro anno. Bello sentire la loro fiducia”

Gianluca Castrignanò e Marilena Cervellino sono rispettivamente Presidente e VicePresidente della SCA. SportAsti.it ha fatto una chiacchierata con loro, parlando dei nuovi progetti, della difficoltà di stare lontani dai campi di gioco e di tanto altro.

Partiamo con Gianluca Castrignanò che dopo tanti anni passati all’Asti Calcio, nel 2012 decide di creare assieme ai collaboratori storici una nuova società, la quale in poco tempo divento centro di formazione calcistico nel panorama astigiano, annoverando nel 2019 una importante partnership con la Juventus (la Juventus Academy) e inoltre creando una prima squadra, militante nel campionato di terza categoria. Ad oggi la SCA conta oltre 500 tesserati, che vanno a sommarsi a 120 tra Montegrosso SCA Academy e Don Bosco SCA Academy, un traguardo già importante ma destinato a salire in breve tempo

Gianluca, partirei dalla recente collaborazione con i bianconeri.
Diciamo che la Juve erano anni che si muoveva nel panorama astigiano. Poi ci sono stati anni di pausa in cui però ci tengo a sottolineare che i rapporti sono rimasti ottimi, ciò ci ha sicuramente aiutato nel momento in cui la Juve ha cercato una squadra nel territorio astigiano e alessandrino, quindi abbiamo ricevuto una chiamata nell’Aprile 2019 e da lì è iniziato tutto. All’inizio eravamo un po’ preoccupati perchè questa collaborazione avrebbe voluto dire modificare e riorganizzare il lavoro. Portiamo i nostri tecnici a fare corsi di formazioni e stiamo al passo con le loro decisioni. Ci atteniamo alle loro pause: infatti nel momento in cui hanno stoppato le attività per il Covid 19 noi ci siamo adeguati e dopo Carnevale ci siamo fermati. Prima di questa pandemia è stato bello ricevere l’attestato di fiducia da parte della Juventus; infatti prolungheremo il nostro legame ai bianconeri e ciò ci rende orgogliosi.

Inoltre è nata la prima squadra, quindi non solo settore giovanile.
L’idea è quella di aggiungere una categoria come la Juniores nella prossima stagione con l’annata 2002/2003, che sarà il motore per la prima squadra. Vogliamo dare un segnale di continuità, dare possibilità ai nostri ragazzi di avere uno sbocco per la prima squadra. Nel breve tempo vorremmo raggiungere un categoria consona al nostro settore giovanile, incorporando però tra le nostre fila i giovani che fanno parte di questa realtà. Attualmente la squadra è guidata da Giovanni Vigilante e comprende al proprio interno tanti giovani, tra i quali diversi allenatori delle giovanili. Faremo in modo che questo percorso continui, vedremo il panorama astigiano e regionale cosa ci riserverà, anche perchè sostenere una terza categoria non è così semplice, sia dal punto di vista dei costi sia organizzativi.

In conclusione, è bello strappare un sorriso in questo momento non semplice che stiamo vivendo. Abbiamo visto i bimbi che si sono dilettati in video divertenti con sottofondo musicale mentre palleggiano, questo a testimoniare di quanto si voglia rimanere in contatto nonostante la lontananza.
Assolutamente. Abbiamo fatto tutto poco alla volta, anche perchè tutti pensavamo fossimo destinati a una pausa breve, invece così non è stato quindi ci siamo inventati queste iniziative, grazie a Marilena. Non solo i bimbi che palleggiano ma anche quiz a tema calcistico ed esercizi tecnici dai più facili ai più difficili, con il supporto dei tecnici della Juventus Academy. Inoltre sono presenti video coordinativi-motori pubblicati su un canale YouTube chiamato “ASD SCA ASTI”, in cui i nostri tecnici mostrano esercizi per passare queste lunghe giornate. Detto questo la speranza è quella di poterci rivedere al più presto, riuscendo a fare qualche allenamento o qualche torneo. Nella nostra Società tutti sanno di essere importanti, facciamo parte di un ingranaggio e ciò significa che la voglia di fare cose belle è sempre costante.