La Pallavolo Valle Belbo non riesce a sfatare il tabù trasferta

Sabato 22 febbraio, nella terza giornata di ritorno la Pallavolo Valle Belbo va a fare visita al Libellula volley per provare a sfatare il tabù che vede vuota la casella dei punti in trasferta.

Garrone schiera Pesce e Zavattaro in diagonale palleggiatore opposto, schiacciatori Ghignone e Narzisi, centrali Bobocea e Brusaschetto mentre nel ruolo di libero Di Massa.

Il primo set parte in equilibrio fino all’8-8 quando Pesce in battuta scava un solco incolmabile fino al 16-8, le braidesi provano a farsi sotto ma è troppo tardi: 25-17
Nel secondo parziale coach Testa mischia le carte, cambia il palleggiatore e gira la formazione, si arriva al 16 pari con una serie di break e controbreak di 2 o 3 punti. A questo punto Cime Careddu si fa largo fio al 19-16, ma Giulia Macagno suona la carica e con 3 attacchi e un turno al servizio nel quale il coefficiente di rischio era altissimo, sgretola la ricezione avversaria e si porta sull’1-1.

Il terzo set è una gara a inseguimento che porta le spumantiere sul 23-21. Qui il meccanismo si inceppa e Libellula chiude il parziale portandosi sul 25-23 e 2-1.
L’ultima frazione di gioco è l’ennesimo set ben giocato fino al 21-21, quando Francesca Bianco sfodera una battuta spin degna del miglior Zaytsev e piega le gialloblu.

“Non mi è mai capitato di giocare cosi tante partite per due ore e mezza e tornare a casa con le tasche vuote. Sapevamo che la trasferta a Bra era abbastanza impegnativa, la squadra ha delle giovani individualità che ben figureranno in categorie superiori nei prossimi anni, che oggi, nei momenti caldi della gara, hanno tirato fuori un coraggio ed una freddezza davvero inimmaginabili.
Alle mie ragazze non ho nulla di particolare da recriminare, solo una migliore gestione di alcuni momenti nevralgici della gara” commenta Garrone che poi conclude “Questa settimana saremo fermi a causa delle misure preventive adottate per combattere la diffusione del Corona Virus e probabilmente anche i campionati saranno fermati la prossima settimana.”

Libellula Volley–PVB Cime Careddu 3-1 (17-25 25-22 25-23 25-21)

Rosa: Pesce, Zavattaro, Brusaschetto, Bobocea, Ghignone (K), Narzisi, Di Massa (L2), Martire (L1), Malò, Scavino, Crema, Gaviglio, Franchelli