I risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana

Più informazioni su

Consueta panoramica dei risultati dell’ultima settimana delle formazioni della Scuola Basket Asti.

UNDER 18 GOLD

CUS TORINO – EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI 54 – 79 (7-23; 16-19; 16-24; 15-13)

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI: Balsamo 0, Atzeni 0, Lupo 23, Le Caldare 7, Montrucchio 5, Cantore 6, Forno 24, Zoppi 0, Campagnoli 8, Roggero 8. All. Schinca V.All. Di Gioia

Ultima partita di prima fase è ancora tutto in gioco per il passaggio alla fase TOP con i nostri ragazzi, quelli dell’Olimpo Alba e quelli dell’Oasi Laura VICUNA a giocarsi i due posti disponibili per la seconda fase.
Lupo e compagni sfoderano per l’occasione la miglior partita stagionale, con l’obiettivo di chiudere fin da subito il discorso senza dover aspettare i risultati delle altre o dover fare chissà quali calcoli.

Fin dalla palla a due i ragazzi del duo Schinca/Di Gioia aggrediscono gli avversari e con grande intensità su entrambe le metà campo non concedono tiri facili e, in attacco, giocando di squadra creano un divario che risulterà decisivo per il risultato finale.
Partita mai in discussione, chiunque entri in campo è disposto a sacrificarsi e a giocare con i compagni: passano i minuti e il distacco rimane costante fino alla sirena finale che rende concreto l’obiettivo fissato a inizio stagione, cioè il passaggio alla seconda fase TOP in cui si sfideranno le 12 migliori squadre categoria Gold del Piemonte.

“Grande soddisfazione per la nostra Under 18 SBA marchiata EMPORIO PIVATO, che nonostante le difficoltà di metà stagione, legate a squalifiche e infortuni, sono stati capaci di riprendere il giusto
cammino che li ha portati a raggiungere il terzo posto in classifica. Adesso l’errore sarebbe quello di accontentarsi e di pensare che l’obiettivo raggiunto possa appagare Lupo e compagni per il resto della stagione.
Dalla prossima settimana sotto con gli allenamenti per creare la giusta mentalità per affrontare squadre di primissimo livello che avranno come obiettivo le final four di fine campionato. Tra qualche giorno sapremo chi saranno gli avversari che incontreremo, nel frattempo un grande applauso per i nostri ragazzi, partiti come un gruppo e poco alla volta diventati una squadra” commentano in casa SBA.

UNDER 15 SILVER
SCUOLA BASKET ASTI–PALLACANESTRO NICHELINO 60-62 (Dts 1) (14-16/ 13–23/15-5/13-11/5-7)
SCUOLA BASKET ASTI: Vergano 7, Dallosta 10, Marano 17, Amelio, Gai, Calandra 4, Giuliani 2, Cussotto, Diodati, Pettenuzzo 5, Augusti 15 All. Crisci

“Mancano 14 secondi, ultimo time out dei supplementari, il punteggio recita 61-60 per la forte Nichelino. Bisogna difendere ancora un’azione, e poi tentare il sorpasso. Soluzione semplice con il bonus già speso: facciamo fallo, e prendiamoci noi la palla. Dopodichè, la maggior parte del time out viene speso per ringraziare i giocatori, per dirgli semplicemente “giocatevela sereni, comunque vada, oggi avete già vinto. E per giocare questi finali che lavoriamo. Si, perchè la nostra formazione under15, che nel girone di andata era riuscita a collezionare una sola timida vittoria, ha continuato sempre a lavorare con umiltà senza piu entrare in campo “già sconfitta”. Per leggere il cammino di questi ragazzi sarebbe troppo riduttivo parlare solamente di risultati in termini di vittorie e sconfitte come punteggio finale” inizia così il racconto della partita da parte dei protagonisti.

Nichelino arriva al palaBosca come seconda forza del campionato, fisicamente notevole insieme a Fossano, e tecnicamente molto ben organizzata. L’intensità è da sempre un marchio di fabbrica del gruppo torinese, fondamentale quindi un determinato approccio mentale alla sfida che vede gli astigiani sfavoriti sulla carta. L’inizio è ottimo, ma Nichelino non ci sta, e recupera in fretta i pochi punti di vantaggio guadagnati dai locali. I segnali sono però buoni e ormai si registra una certa continuità nell’applicazione in campo dal primo secondo, e nonostante si vada a riposo sotto la doppia cifra di svantaggio, la testa è alta, e gli sguardi sono di chi è pronto a dare tutto per altri 20 minuti. (27-39).

A inizio terzo quarto Nichelino prova lo strappo decisivo, e riesce a portarsi a +15 con un bella tripla dopo un’ottima circolazione di palla.
E’ qui, che i ragazzi compiono ulteriormente un passo avanti: non solo nonostante la fatica alzano la pressione difensiva e aumentano l’uso del corpo ai rimbalzi, ma a tutto questo riescono a far coincidere una grande lucidità offensiva, ponendo fiducia nel gioco corale e nei movimenti senza palla.
Anticipo dopo anticipo, taglio dopo taglio, scarico dopo scarico, i ragazzi riagguantano Nichelino , passano a condurre e la partita prosegue sempre con un solo possesso di distanza nel punteggio a favore degli astigiani. Sul finale dei regolamentari  hanno più volte la possibilità di chiuderla, sena però trovare quella giocata cinica capace di frapporre più di 3 punti.

Nei supplementari la partita resta bella e combattuta, fino all’ultima azione che vede i torinesi agguantare la vittoria. Belli abbracci finali, gesti e testimonianze di reciproco rispetto sia tra i giocatori che tra i coach delle due formazioni.
Perchè nel basket non esisterà il pareggio, ma sicuramente domenica nessuno ha perso.

UNDER 14 SILVER
OLIMPO BK ALBA – SCUOLA BASKET ASTI 45 – 56 (9-16; 19-15; 9-14; 8-10)
SCUOLA BASKET ASTI: Cravanzola 13, Celardo 4, Trepiccione 4, Rossetti 11, Viada 3, Bussolino 13, Faletti 4, Boero 0, Carretto 4, Parigi 0. All. Schinca

Sfida di alta classifica per Viada e compagni che ad Alba sfidano una compagine in forma e pronta a vendicare la partita dell’andata in cui dopo quaranta minuti combattutissimi avevano avuto la meglio i ragazzi di coach Schinca.
Fin dalla palla a due il ritmo è altissimo da entrambe le parti con gli ospiti capaci di capitalizzare al meglio le palle perse dei padroni di casa e a fissare il punteggio sul 9-16: unico neo, per mantenere alta l’aggressività difensiva i falli sono dietro l’angolo. A fine primo quarto Trepiccione, Bussolino e Celardo sono già gravati di falli, ma quella che potrebbe essere una seria difficoltà per le rotazioni crea in Rossetti e compagni la spinta giusta per giocare un buon basket di squadra che produce alcune ottime giocate che fissano il punteggio all’intervallo sul 28-31.

Negli ultimi due quarti i ragazzi prendono in mano la gestione della partita grazie a una difesa sempre più “forte” e alla capacità di cercare in attacco il giocatore più libero per un buon tiro o per una buona scelta. Il punteggio premia i ragazzi di coach Schinca che elogia i propri ragazzi e il gruppo di genitori che in modo compatto e corretto ha supportato fin dalle prime azioni Parigi i e compagni. “Sono partite come queste che giustificano la nostra posizione in classifica, in cui dal primo all’ultimo da giocare un minuto a giocarne quaranta, ha provato a fare quello che gli ho chiesto. Bello vedere in difesa ragazzi che anche all’ultimo secondo si tuffano su una palla vagante e giocano in attacco provando ad essere una squadra in cui tutti sono coinvolti e portano un mattoncino per la vittoria. La cosa che mi ha colpito di più oggi, però, è stato vedere come nel secondo quarto, con qualche leader in difficoltà per falli, tutti si siano responsabilizzati maggiormente come gli ho chiesto, dimostrando di essere cresciuti e di essere più protagonisti!”

Prossimo turno al PalaGerbi contro la Virtus Fossano contro l’attuale terza in classifica. Vietato abbassare la guardia nonostante il periodo difficile per allenarsi!

UNDER 13 FEMMINILE
NEW BASKET ABET – SCUOLA BASKET ASTI 25 – 48 (10-6; 4-15; 6-13; 5-14)
SCUOLA BASKET ASTI: Basso 2, Diagne 1, Del Bono 2, Gonella B. 8, Gonella M 4., Manzoni 12, Morra 4, Parodi E., Parodi M 15, Pezzuto All. Elena Cantarocco

Bella vittoria sul campo di Bra per l’Under 13 femminile SBA. Prive di Sindi Precetaj e con Livia Del Bono al rientro dopo l’influenza, le ragazze soffrono in avvio l’intraprendenza della squadra di casa. Complice una scarsa vena al tiro, il primo quarto è molto sofferto dalle nostre e si chiude con un ritardo di 4 punti. Lo svantaggio si dilata in apertura del secondo quarto e Bra raggiunge il massimo vantaggio (+8). La reazione delle giovani astigiane è perentoria: il parziale di 15-0, figlio di una difesa fisica e attenta e di migliori percentuali in attacco, rovescia l’inerzia della partita. L’andamento della seconda parte di gara ricalca quello dell’ottimo secondo quarto (6-13 e 5-14 i parziali del terzo e del quarto periodo).

Buona la prestazione di tutte le ragazze in campo; coach Cantarocco utilizza ampiamente le rotazioni e viene ripagata da un referto rosa con 8 giocatrici a punti e da una ritrovata compattezza di squadra, dopo le ultime complicate partite. Una vittoria utile a dare fiducia alle ragazze, che devono però necessariamente migliorare l’approccio iniziale alla partita, per evitare di dare alle squadre avversarie vantaggi che possono diventare decisivi nel caso di partite giocate punto a punto.

Nel prossimo turno l’Under 13 femminile attenderà al Pala Bosca il Basket Club G. Borsi di Ceva; l’appuntamento è fissato per domenica 1 marzo, alle ore 15,30.

Più informazioni su