I risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana

Più informazioni su

Consueta panoramica dei risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana.

Promozione

OLIMPO BASKET ALBA – SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI 44 – 67 (14-21, 9-23, 8-8, 13-15)

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI: Bertocci, Maccario 16, Armignacco, Amico 12, Carturan 13, Lupo 5, Forno 6, Zoppi, Campagnoli 6, Smania, Raviola 1, Cotto 8. Allenatore Carlo di Gioia/Roberto Schinca

Derby doveva essere e derby è stato!

Secursat Sba con l’atteggiamento giusto per tutti i quaranta minuti, Alba scioccata dall’avvio degli ospiti, + 7 nel primo quarto, + 21 al riposo lungo, astigiani che offrono azioni offensive di categoria superiore e una difesa attenta e concentrata, assoluti protagonisti sul rettangolo di gioco. Alba ferita nell’orgoglio tenta una reazione, prova a bloccare le bocche da fuoco astigiane proponendo una difesa a zona adattata, ma in quel frangente sia Maccario che Amico non si fanno intimorire e colpiscono dalla distanza, con Cotto a battagliare sotto le plance con il lungo Corvalan, mentre un ispirato Carturan inizia il suo show personale: penetrazioni, canestri da tre punti, un paio di giocate che mettono a sedere il proprio difensore, insomma… one man show. Sba che vola sulle ali dell’entusiasmo, questo porta ogni ragazzo a giocare alla massima intensità e concentrazione, c’è spazio anche per i più giovani Zoppi e Campagnoli che assaggiano il clima di un derby, la forbice tra le due squadre non si riduce ma anzi si allarga: finisce + 23 con Asti che festeggia in mezzo al campo.

SETTORE GIOVANILE

UNDER 18 GOLD

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI – TAM TAM TORINO 77-45 (29-2; 16-13; 20–15; 12-15)

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI: Rosa 9, Balsamo 3, Lupo 7, Le Caldare 0, Montrucchio 4, Cantore 4, Forno 27, Zoppi 7, Campagnoli 4, Roggero 10, Lamattina 2. All. Schinca

Ultima partita di stagione regolare davanti al pubblico amico per Lupo e compagni che scendono in campo con due obiettivi: vincere la partita e vendicare la sconfitta dell’andata, giunta forse nel momento più difficile della stagione per i ragazzi del duo Schinca/Di Gioia.
Fin dalla palla a due, nonostante gli avversari si schierino a zona, i padroni di casa prendono subito in mano la gestione della partita, difesa forte, buonissime giocate in attacco dove tutti toccano la palla e sono protagonisti, e punteggio che si dilata fino al 29-2 di fine primo quarto. Da segnalare la prestazione monstre nei primi 8 minuti di gioco di Forno, autore di 19 punti con il dominio dei rimbalzi e delle palle recuperate.
Stesso copione nel secondo quarto dove chiunque enti in campo è pronto per fare la cosa giusta e per sacrificasi per la squadra: si va al riposo lungo sul 45-15.
Ultimi due quarti dove le maglie in difesa si allargano permettendo ai torinesi di realizzare qualche canestro più del previsto che fissa il punteggio finale sul 77-45 confermando la differenza che c’è stata stasera tra le due squadre.

A fine partita coach Schinca si complimenta con tutti i suoi ragazzi,dal primo all’ultimo, per come si stanno allenando e per come stanno affrontando queste partite decisive per sperare ancora di entrare nelle quattro della fase Top. Adesso bisogna aspettare il risultato delle altre dirette avversarie, con l’obiettivo di andare a vincere a Torino la prossima settimana ospiti del Cus, che non ha più velleità di classifica ma sicuramente venderà cara la pelle.

JUNIORES CSI

BEA CHIERI – SCUOLA BASKET ASTI 59-62 (12-17, 20-15, 10-12, 17-18)

SCUOLA BASKET ASTI: Soccio 5, Pregno 18, Cerrato 6, Impera 10, Lovotrico 2, Rattazzo 13, Ivaldi 6, Giachino 2, Furone, Lavina, Ndreu, Grieco All. Amico

Scontro al vertice nell’ultima giornata del campionato Juniores, i ragazzi impegnati nella trasferta contro la prima in classifica BEA Chieri.
Nella partita di andata i ragazzi astigiani sono riusciti a combattere solamente per due quarti, poi la superiorità fisica e tecnica degli avversari ha prevalso terminando la gara con 20 punti di differenza. La voglia di riscatto invece fa da padrona della partita di ritorno e lo si vede fin dai primi minuti di gioco. Intensità difensiva e voglia di giocare insieme in attacco mettono a dura prova gli avversari, che dopo due quarti decidono di passare alla difesa a zona per arginare il buon gioco proposto.
Inizialmente la difesa a zona riesce nel suo intento di abbassare il ritmo e proteggere il canestro. Dopo molti minuti a vuoto, gli astigiani riescono a riprendere il ritmo di gioco offensivo e con esso la concentrazione difensiva per limitare gli avversari.
Nonostante in termini di classifica non ci fosse niente da conquistare, i ragazzi hanno dimostrato di poter competere anche contro le squadre più attrezzate.
Sinceri complimenti a tutti da parte del coach.

UNDER 16 GOLD

SAN GIACOMO NOVARA – SCUOLA BASKET ASTI “COLDIRETTI” 51-57 (12-9, 5-15 15-15, 19-18)

SCUOLA BASKET ASTI “COLDIRETTI”: Atzeni 3, Cartello 3, Lamattina 2, Calimeri, Battaglino 15, Monticone 3, Parigi 4, Gottardi 9, Gobbino 9, Carretto 9, Cellino, Argirò. Allenatore: Carlo di Gioia. Vice Allenatore Valter Parigi Dirigente Acc: Roberto Perrone

La SBA U16 targata Coldiretti esordisce con una vittoria in trasferta nella seconda fase top che porterà le due migliori squadre dei gironi da 6 alle final four regionali. Il sorteggio ha riservato agli astigiani tre delle quattro squadre che raggiunsero le finali lo scorso anno (Rivoli, Savigliano, Arona) più due ottime squadre come Alba e San Giacomo. Ed è proprio da Novara che inizia il cammino dei ragazzi di Carlo Di Gioia e Valter Parigi, contro un avversario che si presenta sul parquet privo di numerosi giocatori, al pari della SBA che deve rinunciare a capitan Perrone, Reda e Dal Brun tutti alle prese con infortuni che li terranno fuori dal campo per un pò di tempo.

Si gioca in un’atmosfera particolare, come se fosse una partita a porte chiuse dal momento che in palestra non è ammessa la presenza del pubblico e i genitori presenti sono costretti a non tifare. Forse anche per questo motivo l’approccio alla gara degli astigiani è piuttosto molle, con i padroni di casa che si portano in testa grazie alle giocate individuali di Cancelliere, top player di San Giacomo, autore dei primi 10 punti sui 12 di squadra. Il primo quarto si chiude sotto di 3 con soli 9 punti realizzati, ma è nella seconda frazione che Battaglino e compagni invertono il trend grazie a due/tre minuti di pura intensità difensiva (con Andrea Carretto protagonista) che producono palle rubate e canestri in transizione. Il parziale di 15 a 5 a favore risulterà poi determinante per il risultato finale.

Nel terzo quarto la SBA non riesce ad attaccare con efficacia la difesa a zona dei locali e spreca molto dalla lunetta, lasciando così i novaresi attaccati al match. Solo nei primi minuti del quarto tempo gli ospiti trovano continuità nelle soluzioni offensive e grazie a un break di 7 a 0 propiziato dai canestri di Gottardi (3 su 5 dalla lunga distanza per Nik), Parigi e Gobbino si portano sul +15, massimo vantaggio di tutto il match. Negli ultimi minuti di gioco il bomber Cancelliere prova con successo a ridurre lo scarto, ma la SBA regge fino alla fine e, anche se con un pò di sofferenza, porta a casa con merito i primi due punti della seconda fase.

UNDER 15 SILVER

BASKET MONDOVÌ – SCUOLA BASKET ASTI 47-69 (12-12, 12-17, 12-21, 11-21)

SCUOLA BASKET ASTI: Amelio 2, Vergano 4, Gai, Calandra 7, Dallosta 8, Giuliani 9, Pettenuzzo 9, Augusti 23, Diodati, Marano 5. All.Crisci

Terza vittoria nelle ultime 4 partite disputate. Se il girone di andata si era concluso con una sola vittoria e la sensazione di aver sempre una macchina che non andasse mai oltre la seconda marcia (con qualche sporadico sprazzo) adesso, al di là del vincere e perdere in sé, la sensazione è di aver dei ragazzi pronti a competere, ad accettare la sfida in quanto tale anche nella sua possibilità di sconfitta ma senza mai venire meno all’impegno e al sacrificio individuale e collettivo.

Mondovì squadra forte fisicamente (alti e alcuni davvero interessanti) e ben organizzata che nel girone di andata, era metà novembre, aveva espugnato il PalaBosca di Asti per 59-73 controllando il match per tutti i 40 minuti.
Ieri a distanza di pochi mesi la musica suonava decisamente piu’ armonica per gli astigiani: difesa forte e uso del corpo correttamente, lato debole staccato pronto ad aiutare in area, giocatori che si parlavano e aiutavano senza risparmiarsi mai un tuffo a terra o un contrasto duro sono stati la costante per 40 minuti. A questo, si è aggiunto finalmente un uso lodevole della copertura degli spazi in contropiede con la voglia di occupare nei tempi giusti il campo in distensione anche senza palleggiare sintomo del corretto atteggiamento soprattutto nel muovere le gambe.

Quando nel secondo tempo i giocatori di Mondovì decidono il tutto per tutto staccandosi e “zonandosi” in difesa, i giocatori Sba dimostrano convinzione (finalmente) nei propri strumenti acquisiti: finte di tiro per avvicinare l’avversario, vantaggio in penetrazione e uso poi degli scarichi negli spazi che si creavano ben attaccati dai compagni senza palla permettevano di mantenere la lucidità nonostante la tensione salisse e i contatti aumentassero (alcuni buoni canestri arrivati con buoni arresto e tiro). Sudata, meritata, sofferta, ma soprattutto giocando insieme.

Si segnala Pietro Augusti autore nelle ultime 4 gare di 18 – 19 – 31 e 23 punti, ragazzo l’anno scorso in CSI che non ha mai smesso di impegnarsi e che col sudore e con la passione continua a migliorare in un gruppo che non molla mai.

UNDER 14 SILVER

EVISO ABA SALUZZO – SCUOLA BASKET ASTI 26 – 40 (6-10; 0-16; 12-5; 8-9)

SCUOLA BASKET ASTI: Cravanzola 2, Celardo 2, Rossetti 6, Trepiccione, Viada, Bussolino 16, Faletti 8, Quagliotto 4, Boero 2, Parigi. All Schinca

Turno infrasettimanale in trasferta per Viada e compagni che giocano sul difficile campo di Saluzzo contro una delle pretendenti alla seconda posizione in classifica. Ne nasce una partita combattuta nel primo quarto dove i ragazzi faticano a fare canestro nonostante creino tantissime occasioni per poter prendere fin da subito un meritato vantaggio. Bisogna attendere il secondo quarto dove ottime giocate in attacco di Bussolino, Faletti e Rossetti, frutto di buone giocate difensive e di conseguenti contropiede, fanno si che il punteggio si dilati e segni meritatamente sul tabellone il punteggio di 6-26 per i ragazzi di coach Schinca,capaci di tenere a zero punti nel quarto gli avversari e di essere molto più concreti in fase realizzativa.

Al rientro in campo, nonostante la partita non vada considerata finita, gli ospiti hanno un momento di rilassatezza ad inizio del quarto che permette ai padroni di casa di ridurre di qualche punto il divario,senza però riuscire a mettere mai in discussione l’esito dell’incontro. Ne vengono fuori due ultimi quarto molto combattuti che vedono le due squadre ribattere canestro su canestro fino a un break decisivo a circa quattro minuti dal termine dove tre canestri consecutivi di Bussolino riportano il punteggio oltre i quindici punti di vantaggio.

Al termine della partita il tabellone segna 26-40 per gli ospiti con coach Schinca che “...elogia i propri ragazzi per aver lottato su ogni palla fin dal primo minuto contro un’avversaria che aveva l’obiettivo di fermare la capolista e accorciare la distanza in classifica. Bello vedere come anche oggi,come già da alcune partite, i ragazzi si cerchino di più in attacco e continuino a difendere forte: a pochi secondi dalla fine vedere che si buttano a terra per recuperare un pallone significa che siamo sulla strada giusta a prescindere dalla posizione in classifica. Un plauso va fatto anche ai genitori, venuti in massa al seguito dei ragazzi, che per tutta la partita hanno supportato e tifato per Viada e compagni”.

Prossima partita altra insidiosa trasferta, questa volta ad Alba domenica 23.02 alle 10.00, contro una squadra ben allenata che vorrà vendicare la sconfitta di pochi punti subita all’andata al PalaGerbi.

UNDER 13 SILVER

PALL. MONCALIERI SAN MAURO – SCUOLA BASKET ASTI “IL COCCHI” 33-57 (5-14, 6-17, 12-17, 10-10)

SCUOLA BASKET ASTI “IL COCCHI”: Allara 15, D’Agostino 11, Sassone 6, Mecca 2, Bigaran 3, Gai 8, Gambino 4, Rabellino 2, Monti 5, Peretta 1, Carossa, Rabino. All. Di Gioia, Ass. all. Le Caldare e Rogolino.

Agevole vittoria sul parquet di Moncalieri per i giovani cestisti astigiani che inanellano la decima vittoria stagionale e proseguono positivamente il loro percorso di crescita di squadra e individuale. La difesa SBA lavora bene fin dalle prime battute e l’incontro, lento e frammentato da un arbitraggio poco permissivo, non risulta mai in discussione.
Il pensiero va ora a domenica prossima quando i ragazzi di coach Di Gioia ospiteranno il Jolly Vinovo, appaiato agli astigiani al secondo posto in classifica. All’andata fu partita vera e ruvida con i torinesi che si imposero solo nel finale.

UNDER 13 FEMMINILE

SCUOLA BASKET ASTI – Libertas Moncalieri 24 – 59 (4-17; 8-15; 8-17; 4-10)

SCUOLA BASKET ASTI: Basso, Diagne, Gonella B. 8, Gonella M., Manzoni 8, Morra 2, Parodi E., Parodi M 6, Pezzuto, Precetaj All. Elena Cantarocco

Continua il momento complicato per l’under 13 SBA femminile, che colleziona la terza sconfitta nelle prime quattro partite di campionato. Va però evidenziato che il calendario concentra nei primi turni gli incontri con le tre formazioni favorite del girone.
Prive di Del Bono, costretta al forfait per una forma influenzale, le ragazze capiscono fin dalle prime battute che la partita sarà complicata. Moncalieri segna in apertura quattro canestri di fila che costringono coach Cantarocco a fermare la partita. Le ragazze migliorano l’intensità difensiva, ma soffrono il pressing a tutto campo e le ottime percentuali di Moncalieri sotto i tabelloni; il primo quarto si chiude con le ospiti in vantaggio per 4-17. Il secondo periodo inizia con qualche buona azione in penetrazione a canestro, ma l’intensità difensiva delle torinesi cancella le speranze di rientro delle astigiane e fissa il punteggio all’intervallo su un perentorio 12-32.

La seconda parte della gara non porta grandi novità; le ragazze di casa sembrano scoraggiate, poco vivaci ai rimbalzi e poco intense in difesa, mentre le avversarie si sbucciano le ginocchia lottando su ogni pallone. Il terzo quarto termina sul 20-49, con un parziale di 8-17 per le ospiti. Nell’ultimo periodo, che si chiude con un parziale di 4-10, le “polle” astigiane segnano il loro ultimo canestro a quasi 6 minuti dalla fine della partita.

Dunque un match da dimenticare in fretta, con la consapevolezza che la squadra si potrà togliere soddisfazioni se affronterà le prossime partite con meno ansie e più grinta.
Nel prossimo turno l’Under 13 femminile è attesa sul campo di Bra, sabato 22 febbraio alle ore 15,30. Una partita molto importante per provare a tornare a vincere e muovere la classifica.

SETTORE MINIBASKET

SCOIATTOLI PROVINCIALE

SCUOLA BASKET ASTI BIANCO – SCUOLA BASKET ASTI ARANCIONE 6-18

SCUOLA BASKET ASTI BIANCO: Gamba, Volpe, Dragus, Romagnolo, Martinengo, Fabris, Codenvilla, Avallone, Bertolino, Torchio, Giaretti. Istr. Serra
SCUOLA BASKET ASTI ARANCIONE: Rossi Edo, Rossi E., Pasha, Reita, Baino, Casolati, Kumja, Fea, Lotti, Serra P., Serra L., Palermo, Finello, Negro, Bigaran, Shimaj, Cambieri Istr PoncinI

La partita si è conclusa con la grande vittoria dell’SBA ARANCIONE ma l’SBA BIANCO non si è abbattuto e ha voluto sfidarli in una gara di tiro a canestro dove li ha visti vincitori.
Grande entusiasmo da parte di tutti i mini scoiattoli!

Più informazioni su